Si torna al lavoro, Padovani: “Voglio il Campobasso”


Il protagonista di Recanati parla dopo il primo allenamento settimanale. I tanti diffidati costringeranno Paolucci a tener fuori diversi titolari con il Castelfidardo…

“Siamo già con la testa al 20 maggio, contro il Castelfidardo troverà spazio chi in questa stagione ha giocato poco. Dobbiamo arrivare agli spareggi in piena forma”. Così Paolucci, dopo il pareggio con la Recanatese, spiega in che modo intende recuperare la miglior condizione.

SITUAZIONE DISCIPLINARE – Fulop, Pepe, Viti, Lobosco, Baldinini e Napolano, diffidati, corrono troppi rischi contro il Castelfidardo e probabilmente assisteranno alla gara dalla panchina o dalla tribuna. Fedi e Franco, dopo i cartellini gialli incassati al Tubaldi, guarderanno la gara dai gradoni del Riviera causa squalifica. In occasione dei playoff i giocatori in diffida perderanno lo status ripartendo da zero provvedimenti disciplinari e affrontando così, con maggior tranquillità, il proseguo del campionato. Probabile che il tecnico di Tollo attingerà a mani basse dalla Juniores per puntellare la squadra.

PADOVANI AMMETTE – “È stata una stagione costellata di cali di concentrazione. Gli alti e bassi che abbiamo avuto ci hanno condannato, ma se ci fosse stata maggior continuità…" Queste le parole dell'attaccante abruzzese, protagonista nelle ultime settimane con tre gol segnati nelle ultime tre partite. "Sono contento che ora, in campo, riesca a fare la differenza; questa non è stata una stagione facile per me: infortuni vari mi hanno tenuto fuori e non stavo bene neanche psicologicamente." La punta, poi, parla anche di quale avversario vorrebbe affrontare nella prima partita dei play off: "Negli spareggi vorrei trovare il Campobasso che è una squadra non velocissima e potrebbe agevolarci; comunque sappiamo che chiunque arriverà a San Benedetto sarà un avversario da battere”.

INTANTO, ALLO STADIO – Proseguono i lavori di messa a norma del Riviera delle Palme. L'impianto deve essere risistemato ed adeguato ad una eventuale promozione in Lega Pro. Pur essendo un risultato non facile, la Samb potrebbe ritrovarsi a giocare tra i professionisti e l'adeguamento della struttura sarebbe necessaria, comunque, in futuro. Da indiscrezioni trapelate non si può escludere anche una modifica sostanziale al terreno di gioco.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: