Serafino e l’esonero di Montero: «Scelta sofferta, ma sono venute a mancare delle certezze»



ZIRONELLI: «LA SAMB È UNA GRANDE SOCIETÀ»

SAMB, ESONERATO PAOLO MONTERO

«Non nascondo che sia stata una decisione sofferta, l’esonero non è una cosa bella perché abbiamo rispetto per l’uomo e per il professionista Paolo Montero». Intervistato dal Corriere Adriatico Domenico Serafino ha spiegato le motivazioni che hanno portato all’esonero dell’allenatore uruguaiano. «È stata una decisione presa in maniera collegiale dal sottoscritto e dall’area tecnica, maturata prendendo in considerazione tutti gli aspetti – ha detto il presidente della Samb -. Con la sconfitta di domenica scorsa con il Modena sono venute meno delle certezze per proseguire in un certo modo. Abbiamo pensato che si potesse fare di più e meglio, e quindi il cambio di allenatore si è ritenuto farlo adesso». Motivazioni che hanno portato la società ad interrompere il rapporto con Montero; toccherà a Mauro Zironelli, ora, risollevare le sorti della squadra rossoblù.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Condividi questo post: