Sconfitte e rivincite: i rimpianti della Samb 


Nella prima parte della stagione (QUI il bilancio) che è andata a concludersi con Samb-Triestina, i rossoblù hanno rimediato quattro sconfitte, due delle quali al Riviera delle Palme. Si tratta di due sconfitte che hanno lasciato il segno. Più che del risultato negativo, il “Pres” Franco Fedeli, ha sempre detto di aver rimpianti per i punti lasciati sulla strada.
BRUCIA – La sconfitta con il Padova scotta ancora, specie perchè contro i biancoscudati si è giocato alla pari per lunghi tratti del match. La squadra di Bisoli si è trovata ad affrontare la Samb in un momento di assestamento dopo il quale, però, i patavini hanno infilato tre vittorie consecutive prima di fermarsi a Teramo.
IL GELO – Poi l’arrivo del SudTirol a San Benedetto e la partenza di Moriero. Con i bolzanini in riviera arriva la seconda sconfitta consecutiva, dopo quella in trasferta a Vicenza e i due deludenti pareggi contro Fano e Renate. Il gol di Erlic, aiutato da una deviazione di Miceli, fa da ciliegina ad una prestazione veramente indecifrabile dei rossoblù che poi ha segnato lo spartiacque nel campionato rossoblù.
IL RITORNO – Quando tutte le squadre saranno impegnate nella prima gara del girone di ritorno, i rossoblù saranno a lavoro con mister Capuano, complice la radiazione del Modena che Miracoli e soci avrebbero dovuto incontrare sabato 23. La “prima” sarà quindi al Riviera delle Palme, prima dei botti di fine 2017 e del mercato, contro la Fermana. I tifosi fremono già soprattutto perchè si aspettano la vendetta di quel 2 a 0 subito al Recchioni nel surreale re-match della seconda d’andata, sospesa per un incendio al generatore. Vendetta, sportiva sia chiaro, auspicata anche da squadra e dirigenza per poter tornare a celebrare tre punti al Riviera delle Palme.

Condividi questo post: