Samb, squadra e dirigenza: Renzi deve rifare tutto da capo. Ma prima l’iscrizione



SAMB, LA FIGC DÀ L’OK PER LA SERIE D

Squadra e staff ancora non ci sono, ma la Samb sembra – finalmente – ad un passo dall’iscrizione in Serie D. Nella giornata di oggi (giovedì, ndr) la A.S. Sambenedettese di Roberto Renzi dovrebbe assolvere gli ultimi due impegni che saranno propedeutici all’ammissione – da parte della Lega Nazionale Dilettanti – al torneo di quarta serie.

La società rossoblù dovrà corrispondere il pagamento della tassa di iscrizione (circa 50.000 euro) e del pagamento degli ultimi stipendi ai giocatori che hanno militato con la Samb nell’ultima stagione di Serie C sotto la gestione Serafino (circa 140.000 euro). Espletata queste procedure, la LND potrà ratificare la presenza della Samb nel girone F di Serie D.

Da quel momento Renzi e soci dovranno iniziare a correre per allestire una squadra che – ad oggi almeno formalmente – non esiste: la A.S. Sambenedettese non ha giocatori tesserati, né membri dello staff. Si dovrà ripartire da capo anche a livello dirigenziale, con figure come quella del direttore sportivo che potrebbero cambiare rispetto a quello che si è visto nel “primo periodo” di Renzi, quello che aveva preceduto l’esclusione dalla Serie C.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti