Samb, Serafino non perde l’ottimismo: «Col calciomercato ho voluto alzare il tiro»



Il secondo cambio di allenatore, che in realtà è un ritorno al passato visto che sulla panchina della prima squadra siederà di nuovo Paolo Montero, non fiacca l’ottimismo di Domenico Serafino. Il presidente della Samb, intervenuto nei giorni scorsi a Vera TV, ha lasciato intendere che per il suo progetto è soltanto all’inizio e che in vari settori sono stati già ottenuti grandi risultati. «Quando sono arrivato alla Samb non c’era un campo per allenarsi e le condizioni del terreno di gioco erano una vergogna rispetto al contesto del Riviera delle Palme – ha detto il presidente rossoblù –. Siamo un po’ ripartiti da zero, facendo tanti sacrifici in un anno difficile come questo, segnato dal Covid 19. Anzi, con gli investimenti fatti nell’ultima sessione di calciomercato ho voluto alzare il tiro perché sono arrivati tutti giocatori di proprietà: è stato fatto un ulteriore sforzo economico». Sforzi che testimoniano come il progetto di Serafino sia a lungo termine, come confermato anche dalla firma di Patrick Enrici fino al 2023 (QUI i dettagli).

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: