Samb-San Nicolò: 1-1. Tanto nervosismo in campo e poche idee


La Samb parte bene col suo 4-3-3: Sala tra i pali, Rapisarda, Zaffagnini, Miceli, Cecchini dietro, Gelonese, Bove, Signori a centrocampo con Di Massimo, Calderini e Russotto. Poco dopo il quarto d’ora Russotto chiede il cambio, fastidi alla caviglia per lui. Al suo posto dentro Stanco. Al 29′ Gelonese insegue Labarba, lanciato in area. Il centrocampista romano lo stende e procura il rigore che Minella trasforma. Ma passano appena un paio di minuti che Calderini, dalla fascia, serve in mezzo per Rapisarda che pareggia subito i conti. A pochi minuti dalla fine del primo tempo Di Massimo scappa sulla destra e crossa in mezzo dove trova l’incornata di Signori, alta di poco.

Nella ripresa si scaldano gli animi: confronto tra Bontà e Rapisarda dopo un paio di interventi al limite. Mister Cudini richiama il suo numero 10 in panchina. Al 15′ Miceli sfiora il raddoppio, ma il palo, dopo aver risolto una mischia, dice no. Ci prova pure Stanco una decina di minuti dopo, ma il sinistro al volo è troppo debole. Il match resta nervoso, poche conclusioni in porta e poca lucidità da parte delle due squadre. Il direttore di gara mette fine al match: 1-1 il finale.

Redazione


Commenti
Condividi questo post: