Samb-Rimini 0-0: Scotti nega il gol a Orlando. IL PRIMO TEMPO



Ormai è una costante per la squadra di Montero: l’avvio sprint. Nei primi dieci minuti i rossoblù raccolgono tre corner, sintomo della presenza ingombrante nella metà campo riminese. L’amicizia che lega le due tifoserie crea un bel quadro intorno alla gara con cori dedicati dall’una e dall’altra parte. Goliardata di inizio match: i ragazzi della Curva Nord hanno lanciato in campo una trentina di palloni, in risposta alla conferenza stampa del DG Cinciripini di metà settimana. Tornando al campo c’è una Samb che costruisce bene e la prima conclusione pericolosa arriva dai piedi di Emilio Volpicelli, che riceve a limite dell’area e scocca il sinistro che si alza di poco sopra la traversa. I rossoblù viaggiano al piccolo trotto, ma ad esclusione di un impreciso colpo di testa di Cigliano al quarto d’ora, il Rimini si dimostra veramente poca cosa. Affonda il colpo la truppa di Montero che ci prova sull’asse Cernigoi-Gelonese, ma il passaggio di ritorno per il centrocampista, giunto in area, è di difficile gestione e ne esce una conclusione debole. Da poco scoccata la mezz’ora e sono sempre i rossoblù a rendersi pericolosi. Sugli sviluppi di un calcio di punizione ricacciato coi pugni da Scotti i padroni di casa imbastiscono. Ancora Gelonese finalizza ma stavolta Scotti si supera. Protagonista sempre l’estremo ospite su un tiro di Cernigoi, ottima la respinta su una bella intuizione dell’avanti. Ma fino al termine della frazione non ci sono ulteriori scossoni, negli spogliatoi si va sullo 0-0.


Condividi questo post:
error