Samb-Mantova 2-0: Nocciolini e Botta per una grande vittoria. LA CRONACA



SAMB-MANTOVA 2-0

di Domenico Del Zompo

MARCATORI: 34’pt Nocciolini, 42’pt Botta

SAMB (4-3-1-2): Nobile; Scrugli (43’st Lavilla), D’Ambrosio, Di Pasquale, Enrici; Shaka Mawuli, Angiulli (43’st Serafino), D’Angelo (8’st Masini); Botta; Nocciolini (15’st Bacio Terracino), Maxi Lopez (43’st Lescano). A disp. Laborda, Biondi, Occhiato, Malotti, De Goicoechea, De Ciancio. All. Montero.

MANTOVA (4-3-3): Tozzi, Bianchi (1’st Zanandrea), Milillo, Checci, Silvestro (15’st Ganz); Gerbaudo, Felippe, Zibert (1’st Militari); Rosso (1’st Di Molfetta), Vano, Cheddira (25’st Zappa). A disp. Bertolotti, R. Tosi, F. Tosi, Saveljevs, Esposito, Mazza, Cortesi. All. Troise.

ARBITRO: Angelucci di Foligno (Dell’olio-Pappagallo, Zucchetti).

AMMONITI: 15’pt Gerbaudo, 19’st Nobile, 42’st D’Ambrosio.

ANGOLI: 1-11.

RECUPERI: 0’-4’.

NOTE: Cielo sereno, terreno di gioco in perfette condizioni. Completo blu con innesto rosso per la Samb, divisa rossa per il Mantova.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il solito Nocciolini, Botta all’esordio: prosegue la serie vincente della Samb che replica la vittoria di Fano e mette altri tre punti in cascina. Poca roba il Mantova visto al Riviera, squadra dalle indubbie qualità, che sul rettangolo verde sambenedettese non sono emerse principalmente per merito dei padroni di casa. Seppur a capienza ridotta, vedere il Riviera delle Palme ripopolarsi fa sempre il suo effetto. Pare beneficiarne pure la formazione di Montero che nei primi 15 minuti elargisce lezioni di calcio al Mantova. Baricentro altro, squadra sbarazzina per i padroni di casa che fanno tremare le gambe alla coppia centrale Milillo-Checci con un paio di buone sortite. I movimenti di Botta, liberissimo di svariare su tutta la mediana e a rinforzo del duo offensivo Lopez-Nocciolini ridisegna spesso il centrocampo nel corso della gara con D’Angelo e Shaka Mawuli in copertura.  La formazione di Troise ci prova con Cheddira in apertura, facile per Nobile bloccare il colpo di testa. Più complesso il traversone depositato in area al 20’ da Zibert sul quale esce a vuoto l’estremo rossoblù, ma rimedia sulla linea Scrugli. Si protesta in campo, atteggiamento veemente della formazione biancorossa, troppo spesso ignorato da Angelucci di Foligno che nella prima frazione sventola un solo giallo a fronte di un altro paio di sanzioni dovute. Dopo un paio di minuti di sofferenza dietro la Samb mette fuori la testa dalla sabbia e lo fa con prepotenza. Gran pallone recuperato da Maxi Lopez, retroguardia avversaria a dir poco sorpresa e Nocciolini che riceve il preciso passaggio del compagno. Poi l’estro del 9 fa il resto con un millimetrico destro a giro che beffa sul palo lungo Tozzo: 1-0, più che meritato. Ma la Samb non ne ha abbastanza. A tre minuti dall’intervallo arriva il raddoppio, bestiale. Forcing offensivo rossoblù, scambio sull’esterno mancino e palla in banca, sui piedi di Botta che inventa. L’argentino si accentra e spara un potente destro che colpisce la faccia bassa della traversa poi gonfia la rete. Dopo tanto patire, non poteva avere esordio migliore in riviera. Gli applausi accompagnano i ragazzi di Montero nel tunnel al termine della prima frazione. È meno tarantolata la Samb della ripresa, non per questo meno brillante. Troise rinnova il parco titolari con tre sostituzioni ad inizio ripresa e l’ex Ascoli Ganz a secondo tempo inoltrato. Più fiducia nei suoi Montero con i naturali avvicendamenti D’Angelo-Masini e Nocciolini-Bacio Terracino. La rivoluzione mantovana non sortisce gli effetti sperati, dietro i rossoblù non vacillano quasi mai. Anzi, al quarto d’ora Maxi Lopez si inventa il colpo da maestro finalizzando con una cannonata destra un’azione autoprodotta, trovando l’opposizione di Tozzo in tuffo. Alla mezz’ora c’è gloria pure per Nobile che con un poderoso colpo di reni va a ricacciare il tiro di Ganz strappandosi la sua quota di applausi. Gioca più contro il tempo che contro il Mantova, la Samb, che quasi mai rischia. Baricentro basso, solo Maxi Lopez in avanti con Botta e Bacio Terracino sugli esterni di centrocampo. Di contro la compagine di Troise non riesce mai a creare pensieri o trovare soluzioni. Nobile replica poco dopo, sempre su Ganz, smorzando lo spirito battagliero del Mantova. Termina così: il 2-0 è un risultato tranquillizzante per la Samb che, in pratica, fa e disfa solo nel primo tempo cercando invece di mantenere ordine e disciplina nella ripresa. Appuntamento, mercoledì sera, al Gavagnin Nocini di Verona per la sfida contro l’Imolese, ospitata dall’impianto della Virtus Verona in attesa di completare i lavori di messa a norma del Romeo Galli.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Condividi questo post: