Samb-Lecce, Mori è ottimista: «Si può fare»


Rientra dopo un mese e mezzo e si ritrova contro Caturano, Torromino e Pacilli, roba mica da ridere. Ma il difensore toscano ha fatto la voce grossa: «Hanno attaccanti forti, ma non hanno creato grandi pericoli. Siamo stati bravi»…

Dopo più di un mese fuori dall'undici titolare rientra anche Daniele Mori, autore di una prova importante:
«Si sapeva il calibro della squadra che avremmo incontrato. Hanno avuto questo calcio di rigore pareggiando mentre noi in area potremmo contestare qualcosa. Potevamo riaprire la partita in diverse occasioni. Sono uscito perché avevo i crampi, non gioco da un mese e mezzo. Gli attaccanti leccesi sono forti, ma siamo stati bravi noi in difesa e i nostri compagni a centrocampo ad annullarli. Abbiamo pensato solo a vincere senza concentrarci su di loro».

Ma Mori ci crede, come i compagni:
«Si può fare».

Domenico del Zompo

Commenti
Condividi questo post: