Samb, l’alternativa per ripartire dalla Serie D: gruppo di imprenditori e quote da 20/30mila euro



SAMB FUORI DALLA SERIE C: RICORSO RESPINTO DAL CONI

Fare rete con le forze imprenditoriali del posto per provare a dare un futuro alla Samb. Questo l’obiettivo del sindaco Pasqualino Piunti che, dopo la mazzata del Collegio di Garanzia del CONI (rigettato il ricorso in cui si chiedeva il reintegro in Serie C della società del presidente Roberto Renzi), è ormai uscito allo scoperto.

Il primo cittadino di San Benedetto del Tronto in queste ore si sta incontrando con diversi imprenditori e sta valutando almeno un paio di alternative per valutare la possibilità della costituzione di una nuova società sportiva, che sfruttando l’articolo 52 comma 10 delle NOIF potrebbe richiedere l’iscrizione in sovrannumero al campionato di Serie D o di Eccellenza.

Tra le ipotesi al vaglio ci sarebbe quella di formare un gruppo con quote da 20 o 30 mila euro, cercando di coinvolgere almeno una ventina di forze imprenditoriali di San Benedetto e zone limitrofe. Piunti avrebbe già incassato il sì da alcuni soggetti ma importanti sviluppi potrebbero arrivare già entro la settimana, senza aspettare l’esito del possibile ricorso al TAR da parte della Samb presieduta da Renzi.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: