Samb, la rifinitura: a Gubbio tanti inediti tra giovani ed infortunati


Al Pirani di Grottammare, la Samb, ha effettuato lavoro di rifinitura per preparare la gara di domani pomeriggio contro il Gubbio. Sarà una partita vera, come ha spiegato mister Moriero, dove però potrebbero essere schierati alcuni giovani della rosa e convocato qualche elemento della Berretti. Si spalancano le porte, nel vero senso della parola, per Matteo Raccichini. Il “portierino” classe 2000 dovrebbe sostituire sia Aridità, che tirerà il fiato, che Pegorin, ancora alle prese con un problema al ginocchio. È fuori dai giochi anche Mattia, per lui lavoro a parte e con il fisioterapista così come Diego Conson. Troianiello ha accusato un affaticamento dopo la gara contro il Renate. In difesa potrebbe vedersi un prodotto del vivaio rossoblù: Francesco Paolucci, come Raccichini, classe 2000. Potrebbe essere anche l’occasione per provare un nuovo assetto del centrocampo, se non nel modulo almeno negli interpreti, e un nuovo attacco. Lorenzo Sorrentino è chiamato a dare una risposta importante dopo la tribuna punitiva di domenica a Meda mentre Di Massimo potrebbe essere schierato dal primo minuto.

Redazione

Commenti
Condividi questo post: