Samb, Fusco fa il punto sul mercato: «Fatte operazioni di aggiustamento»



«Tutte le società fanno operazioni di aggiustamento, perché altrimenti questa sarebbe la finestra di mercato principale». Così ha esordito il direttore sportivo della Samb Pietro Fusco nella conferenza stampa con cui ha fatto il punto sulla sessione invernale di calciomercato che si è conclusa due giorni fa. Sessione che ha visto la Samb operare con 3 entrate e 5 uscite: operazioni mirate a coprire le lacune che sono emerse nella prima parte di stagione, come ha sottolineato lo stesso d.s.. «La storia ha del campionato ha detto che abbiamo sbagliato a non prendere un’alternativa a Santurro, e in questo dico “colpa mia”, così abbiamo deciso di ingaggiare Massolo – ha detto Fusco -. Mancava numericamente un’alternativa a Cernigoi e così abbiamo deciso di prendere un giocatore di categoria come Grandolfo. Infine avendo diversi giocatori tecnici a centrocampo abbiamo cercato di aggiungere un po’ di agonismo e quantità: in questo senso Cenciarelli può essere il profilo giusto». Le uscite, invece, hanno avuto una sola chiave di lettura: dare più spazio a giocatori che erano finiti ai margini del progetto tecnico del mister Paolo Montero. «Bove è andato a giocare, così come Raccichini e Brunetti – ha detto Fusco nel corso della conferenza stampa che si è tenuta al Riviera delle Palme -. Garofalo ha espresso la volontà di andare da un’altra parte e così abbiamo deciso di accontentarlo».


Commenti
Condividi questo post: