Samb-Atletico Ascoli 2-2, LA CRONACA: a Tomassini e Alessandro rispondono Ciabuschi e Traini

SAMB-ATLETICO ASCOLI 2-2

MARCATORI: 7’pt Tomassini, 26’pt Alessandro, 41’st Ciabuschi, 43’st Traini.

SAMB (4-2-3-1): Coco (’03); Zoboletti (’05), Sbardella, Sirri (35’st Pezzola), Pagliari (’04); Arrigoni, Berberini (45’st Scimia); Cardoni (’04), Alessandro (45’st Romairone), Battista; Tomassini (23’st Martiniello). A disp. Ciro Pinto, Pietropaolo, Bonifazi, Orfano, Lonardo. All. Lauro
ATLETICO ASCOLI (3-5-2): Pompei (’06); Camilloni (’04) [34’st Alborino (’06)], Mazzarani, Feltrin; Marucci (’03) [20’st Traini (’04)], Clerici (10’st Cesario), Vechiarello, Olivieri, Valentino (’04); Ciabuschi, Minicucci (27’st Severini). A disp. Canullo, Mattei, Dondoni, Andreucci, Neri. All. Simoni (Seccardini squalificato).
ARBITRO: Davide Cerea di Bergamo (Raccanello-Granata).
AMMONITO: 29’st Severini, 46’st Alborino.
ANGOLI: 3-5
FUORIGIOCO: 2-3
RECUPERO: 1′-6′

1’pt – Inizia il match!
2’pt – Atletico Ascoli che parte subito all’attacco. Samb in controllo.
4’pt – Gli ospiti provano a sfondare dalla destra, ma la retroguardia rossoblù allontana.
7’pt – GOOOOL DELLA SAAAAMB!!!! I rossoblù trovano il gol del vantaggio alla prima occasione: Battista, servito da Tomassini all’altezza del limite sinistro dell’area, sterza e mette al centro per lo stesso centravanti che, come un falco, anticipa il diretto marcatore e trafigge Pompei con un preciso colpo di testa.
12’pt – Arrigoni conquista un calcio di punizione da ottima posizione.
14’pt – OCCASIONE SAMB: dagli sviluppi del calcio di punizione, Alessandro viene servito in area di rigore e prova il tiro da posizione angolata, ma la sua conclusione è debole e la difesa ospite può allontanare la minaccia.
17’pt – Vechiarello prova ad impensierire Coco direttamente da calcio piazzato, ma l’estremo difensore rossoblù è attento e blocca a terra.
19’pt – L’Altetico Ascoli trova la rete del pareggio con Feltrin direttamente dagli sviluppi di un corner, ma il guardalinee segnala l’uscita della sfera al momento della battuta e l’arbitro annulla. Si riparte con una rimessa dal fondo a favore della Samb.
23’pt – Arrigoni ci prova con un tiro dal limite, ma la sua conclusione termina alta sopra la traversa.
26’pt – GOOOOOOL DELLA SAAAAAMB!!!! Barberini scodella al centro un cross morbido, Pompei sbaglia il tempo dell’uscita favorendo Alessandro che, appostato sul secondo palo, spedisce la sfera in fondo al sacco con una precisa incornata di testa.
30’pt – Minucci impegna Coco con un tiro dall’interno dell’area piccola. Tuttavia, il gioco era stato fermato in precedenza dal direttore di gara per fuorigioco dello stesso dieci ospite.
38’pt L’Atletico Ascoli continua a far girare la sfera dando l’impressione di non aver subito il contraccolpo delle due reti subite. La Samb, però, si difende con ordine e prova a ferire gli ascolani con ripartenze affidate alla qualità di Alessandro e Battista.
42’pt – Ciabuschi tenta una spettacolare rovesciata dal centro dell’area rossoblù, ma la sua conclusione è centrale e Coco blocca senza problemi.
45’pt – 1 minuto di recupero.
46’pt – Finisce qui la prima frazione di gioco! Una Samb implacabile e cinica punisce un Atletico Ascoli caparbio ma disattento.
____________________________________________________________________________________________________

1’st – Samb subito all’attacco: corner conquistato da Cardoni.
2’st – Feltrin calcia dai 20 metri, Coco blocca.
9’st – La Samb conduce ottimamente la sfera all’interno della metà campo avversaria. Un giro palla costruttivo che viene concluso con un tiro sbilenco di Pagliari dal limite dell’area.
10’st – Sostituzione Atletico Ascoli: Cesario prende il posto di Clerici.
16’st – Battista conquista un fallo nella metà campo avversaria. La Samb può battere una punizione da posizione invitante: Sbardella manca di un niente la sfera calciata in area da Arrigoni.
20’st – Sostituzione Atletico Ascoli: Traini per Marucci.
23’st – Sostituzione Samb: Martiniello prende il posto di Tomassini.
27’st – Sostituzione Atletico Ascoli: Minicucci lascia il campo per Severini.
29’st – Ammonito Severini per un fallo su Arrigoni.
30’st – Feltrini spedisce la sfera sul fondo: calcio d’angolo per la Samb.
31’st – La Samb realizza la terza rete con Martiniello, ma l’arbitro annulla tutto per un fallo in attacco. Si resta sul 2-0 a favore dei rossoblù.
33’st – OCCASIONE SAMB. Battista parte palla al piede, serve Alessandro sul filo del fuorigioco che, di prima intenzione, mette al centro un pallone rasoterra destinato a Cardoni che, però, non ci crede fino in fondo non riuscendo ad arrivare all’impatto con la sfera.
34’st – Sostituzione Atletico Ascoli: Alborino per Camilloni.
35’st – Sostituzione Samb: Pezzola prende il posto di Sirri.
37’st – Ennesimo pallone filtrante di Arrigoni al centro dell’area, ma Cardoni arriva in ritardo e la palla termina tra le braccia di Pompei.
40’st – L’Atletico Ascoli prova a farsi vedere dalle parti di Coco e conquista un calcio d’angolo.
41’st – GOL DELL’ATLETICO ASCOLI: Vechiarello scodella un cross morbido al centro dell’area che Ciabuschi insacca con un bel colpo di testa. Difesa rossoblù completamente assente.
43’st – GOL DELL’ATLETICO ASCOLI. Uno-due improvviso e clamoroso: Traini riceve palla in area e con un colpo di testa trafigge per la seconda volta l’impassibile Coco
44’st – OCCASIONE ATLETICO ASCOLI: Valentino
si invola verso la porta rossoblù e, arrivato a tu per tu con Coco, viene chiuso provvidenzialmente da Pagliari.
45’st – 6 minuti di recupero
45’st – Sostituzione Samb: Romairone prende il psoto di Alessandro e Scimia di Barberini.
46’st – Ammonito Alborino.
49’st – La Samb prova a rimettere in piedi un match completamente regalato all’avversario. Un finale di gara davvero incredibile con i rossoblù che hanno letteralmente regalato due reti ai ragazzi allenati da mister Simoni.
50’st – Battista conquista un fallo dall’out di sinistra. Ultima occasione per la Samb.
51’st – Corner per la Samb: fallo in attacco.
51’st – Finisce qui la sfida! La Samb pareggia un match incredibile, permettendo all’Atletico Ascoli di riprendere un match che sembrava chiuso. Il calcio, però, sà essere beffardo e quest’oggi ne ha dato una dimostrazione.

 

 

Commenti