Samb ancora a secco: solo 1-1 con la Vis Pesaro. LA CRONACA


SAMB – VIS PESARO

17’st aut. Boccioletti, 40’st Tessiore

 

SAMB (3-5-2): Sala; Biondi, Miceli, Zaffagnini; Rapisarda, Bove (19’st Gelonese), Ilari, Signori (34’st Kernezo), Gemignani; Calderini (19’st Russotto), Stanco (45’st Minnozzi). A disp. Pegorin, Di Pasquale, Di Massimo, Rinaldi, Demofonti, Rocchi, Islamaj, Cecchini. All. Giuseppe Magi.

VIS PESARO (4-3-3): Tomei; Hadžiosmanović, Gennari, Gianola, Boccioletti (22’st Rizzato); Buonocunto (34’st Balde), Paoli (39’st Di Nardo), Marchi (22’st Diop); Petrucci, Gennari, Olcese (39’st Tessiore). A disp. Rossoni, Pastor, Romei, Briganti, Cuomo, Bianchini, Gabbani. All. Leonardo Colucci.

ARBITRO: Nicoletti di Catanzaro (De Palma – Abruzzese).

ESPULSI:

AMMONITI: 23’pt Biondi, 41’pt Marchi, 43’pt  Hadžiosmanović, 8’st Ilari, 13’st Tomei

ANGOLI: 7-3.

RECUPERI: 0’-4’.

NOTE: Terreno di gioco in buone condizioni. Samb in completo rossoblù, Vis Pesaro in maglia biancorossa. Spettatori:

 

L’unica disattenzione difensiva costa il secondo pari consecutivo per la Samb dopo la trasferta di Teramo. Peccato: la squadra pare più lucida delle prime uscite sia nel palleggio che nella costruzione del gioco. Peccato per il pari subito nel finale che non ha dato possibilità di replica e costringe i rossoblù alla bordata di fischi del Riviera dopo la fine delle ostilità.

Subito accese le polveri di Samb-Vis. Sono gli ospiti a portarsi avanti già nei primi minuti di gioco con un’azione personale di Petrucci, subito beccato dal pubblico sambenedettese, trovando tuttavia un nulla di fatto. Magi temeva i piazzati biancorossi e gli uomini di Colucci danno prova subito sfruttando un corner e un calcio piazzato dalla trequarti, entrambi battuti da Lazzari, inoffensivi, ma strutturati con ponderati schemi. La Samb pare comunque in crescita rispetto alle opache prime prestazioni e al 13’ fa tremare la retroguardia pesarese con una bella azione corale partita da un recupero di Calderini, bravo a trovare l’appoggio in Gemignani che poi crossa dentro per Bove che manca l’appuntamento con la sfera. Un  giro di lancette dopo Signori raccoglie una palla spazzata male dalla Vis e prova la conclusione al volo dal limite che Tomei blocca in due tempi. Al 20’ Lazzari scappa sulla destra e pesca in area Petrucci, colpevolmente solo, che prova la girata. Sala osserva il pallone uscire. Alla mezz’ora Samb vicinissima al vantaggio con una sventagliata di Biondi dalla trequarti che trova pronto alla girata di testa Calderini, manca la mira. Mantengono bene il campo gli uomini di Magi la cui unica pecca è non aver trovato il vantaggio nella prima frazione.

In apertura di ripresa la Samb beneficia di un calcio di punizione dal vertice dell’area di rigore. La palla viene scodellata in mezzo e Tomei in uscita viene contrastato da Ilari. Biondi approfitta della palla vagante e della porta sguarnita per realizzare la rete, ma Nicoletti ferma per la carica al portiere ospite. Stanco e compagni costringono la Vis nella propria metà campo e capendo che è il momento di spingere sull’acceleratore e al 17’ arriva il vantaggio. Gemignani tiene in scacco la difesa biancorossa e si invola verso il fondo trovando un radente che attraversa la linea di porta. Nella mischia toccano tutti, ma il colpo fatale è di Boccioletti che infila la propria porta. La prima rete della stagione rossoblù è un autogol, ma sublima quanto visto fino ad ora. Dopo lo schiaffo gli ospiti provano a prendere in mano il gioco, ma dietro la Samb regge bene. Regge pure quando Colucci tenta il tutto per tutto giocando con un “offensivissimo” 4-2-4. al 40’ però la Vis trova il pari del miracolo. Diop prova il tiro, colpisce un difensore e, nel mucchio in area, a fiondarsi per primo è Tessiore che beffa Sala e marca l’1-1. A nulla serve il forcing finale: il match va in archivio con un altro pareggio.

Redazione


Condividi questo post: