Samb, adesso devi far valere il «fattore Riviera». LE STATISTICHE dei rossoblù


Repetita iuvant. Ripetere, aiuta (a farne una traduzione alla buona). Forse è per questo motivo che mister Moriero, in occasione di interviste e conferenze stampa, così come nel segreto dello spogliatoio, ripropone spesso il mantra “Il Riviera deve diventare un fortino”.

I NUMERI – I rossoblù hanno infilato 19 punti in 9 gare. Non è poco se si pensa che il club di patron Fedeli viaggia, nel girone B della terza serie, alla media di 2.11 punti per partita. Il dato acquisisce maggior valore se lo si abbina alle reti realizzate dall’attacco di Miracoli e soci. I gol fatti dalla Samb sono 15, il che consente di essere la seconda miglior squadra del girone alle spalle del Pordenone (con una partita in più) e in compagnia del SudTirol. Difesa da rivedere: le 8 reti subìte accomunano Samb, Fermana, Reggiana, AlbinoLeffe e FeralpiSalò. il gruppo è distanziato dal Renate e dal Vicenza, di gran lunga le difese più accorte del girone alla luce del misero passivo di 4 reti.

ARIA DI CASA – Nel gruppo di testa solo il Padova sta facendo valere sugli avversari il fattore campo avendo ottenuto 13 punti (su 19) all’Euganeo. Neanche il Pordenone è riuscito in tanto. La Samb, dal canto suo, pur viaggiando su medie molto equiparate più che concentrarsi sul “fattore Riviera” preferisce imporsi col “fattore Samb”. Il 47 percento dei punti incassati vengono da gare casalinghe. La media reti è altrettanto equilibrata con le 8 fatte davanti al proprio pubblico a fronte delle 7 lontano da San Benedetto per una percentuale rispettivamente del 53 e del 47. Non pende la bilancia nel computo dei gol incassati: 4 in casa e 4 in trasferta. Si sa, nel calcio, i numeri valgono solo a maggio e conta molto poco se realizzati in casa o fuori. Quello che conta, come disse mister Cudazzo (QUI), è "stare lassù".

Domenico del Zompo

Condividi questo post: