Russotto redivivo, ma si soffre a centrocampo: Sudtirol-Samb, LE PAGELLE



SUDTIROL-SAMB FINISCE 2-1, LA CRONACA

MAGI: «SCONFITTA CHE CI FA ARRABBIARE»

SALA                                  6,5

Protagonista nonostante i due gol incassati, salva la porta rossoblù in più occasioni, come quando si oppone a tu per tu con Lunetta, si arrende soltanto a Morosini che calcia indisturbato da pochi metri e al preciso diagonale di Turchetta nel finale.

CELJAK                              5,5

Ci mette muscoli e fisico, cercando di sportellare a più non posso, ma quando la palla viaggia a terra sono dolori. In difficoltà anche in fase di rilancio, ha smarrito sicurezza.

MICELI                              6

Governa con lucidità e puntualità il pacchetto arretrato, andando raramente in affanno sugli assalti tirolesi. Bene anche in disimpegno, sempre più leader di questa squadra.

BIONDI                             6,5

Percorso inverso, il suo, rispetto a quello fatto da Celjak. Anche oggi dalle sue parti non si passa ed esce con decisione palla al piede. Cresce la convinzione nei suoi mezzi.

RAPISARDA                      6,5

Conferma i progressi del primo tempo con la Virtus Verona, salendo sovente lungo la sua corsia. Disegna il cross dell’1-1 e indirizza altri traccianti verso l’area altoatesina. Sta ritrovando smalto, unica sbavatura l’ammonizione.


ROCCHI                           5,5

Gioca diversi palloni nella fase iniziale del match, ma è un po’ leggerino in fase di interdizione: dalle sue parti nasce l’azione che porta al gol di Morosini.

GELONESE                       5

Tiene botta nel primo tempo, ma perde gamba e lucidità nella ripresa quando commette diversi falli e perde le distanze da Turchetta nell’azione che decide l’incontro.

FISSORE                            5,5

Come esterno di centrocampo sembra tutto fuorché adattato in fase offensiva, arrivando anche ad un passo dal gol nel primo tempo. In marcatura, però, perde in almeno un paio di circostanze l’avversario: in una di queste Morosini ringrazia e timbra l’1-0.

ILARI                                 6

Doppio ruolo per l’ex Teramo, anche oggi utile tatticamente. Trequartista in fase di possesso, mezzala sinistra in copertura. Svolge adeguatamente le sue mansioni, anche se talvolta pecca in precisione negli appoggi.


STANCO                           6,5

Torna al gol in una delle poche partite in cui la squadra riesce a servirlo con una certa continuità in area di rigore. Dopo tre tentativi a vuoto timbra col gol dell’1-1, ma si fa apprezzare anche con azioni di appoggio per i compagni.

RUSSOTTO                       6,5

Finalmente tra i migliori in campo: cerca la giocata che gli riesce in più circostanze, imbeccando Stanco a più riprese. Peccato per la scenata al momento del cambio con Di Massimo.

SIGNORI                           5,5

Non riesce a reggere l’impatto di un centrocampo, quello del Sudtirol, che ha più gamba e si fa sempre più pressante col passare dei minuti.

CACCETTA                        S.V.

Si vede in avanti quando su un contrasto in area con Vinetot i suoi compagni protestano per un possibile rigore ma l’arbitro comanda punizione per i locali.

DI MASSIMO                   S.V.

Sostituisce un inviperito Russotto, ma non ha modo di incidere.

Daniele Bollettini

Commenti
Condividi questo post: