Roselli: «Rosa corta, è vero. Ma io penso ad allenare questi giocatori»


Tra i fattori che sono emersi nel match di Coppa Italia di Serie C tra Teramo e Samb ce n’è uno abbastanza chiaro, che per la verità non è neanche così nuovo in casa rossoblù: Giorgio Roselli può contare su una rosa di 13/14 titolari e non ci sono ricambi all’altezza. Il tecnico ne ha parlato così in sala stampa: «È vero, ma se mi chiedete se questo è un fatto preoccupante rispondo di no: io penso ad allenare i giocatori che ho e a risolvere i problemi che in questo momento ha la squadra. Non posso fare sostituzioni? È esagerato dirlo ma conosciamo i nostri valori e sappiamo che si devono fare delle scelte». Certo è che il processo di guarigione della Samb è ancora lungo e molto complicato. «Siamo in un girone molto tosto dove ci sono squadre che hanno una loro identità di gioco come l’Imolese o la Fermana, che sanno sempre quello che fare – ha detto ancora Roselli -; e poi ci sono squadre come le favorite per la promozione che hanno, oltreché una loro identità, anche dei grandi valori tecnici. Ci sarà tanto da soffrire ma questo lo sappiamo già».

Redazione

SAMB, INCUBO DI COPPA A TERAMO: 3-1. LA CRONACA

ROSELLI: «CI SONO PROBLEMI, MA SONO QUI PER RISOLVERLI»


Condividi questo post: