Rocchi: «San Benedetto ti fa dare il massimo. Sarebbe bello restare»



Prendersi delle responsabilità rientra nelle normali mansioni di un calciatore professionista. Quello che, a San Benedetto, Ludovico Rocchi si è ritrovato ad essere per la prima volta in carriera. In sala stampa si presenta timido e riservato, l’opposto di quello che mostra sul terreno di gioco.

«Mi fa più paura la conferenza stampa – ammette – che il campo».


Una questione che ora diventa, quasi di amore. Rocchi si sta esprimendo a livelli altissimi e spiega il suo percorso così:

«Ho un altro anno di contratto con la Samb, questa è una piazza stimolante che ti porta sempre a dare il meglio. Francamente quando scendo in campo non sento la pressione, anzi, forse nei momenti di maggior difficoltà riesco a trovare la giocata e questo potrebbe essere uno dei miei pregi. Non mi aspettavo una stagione così positiva, sono contento e voglio continuare a migliorarmi. Sento il calore dei tifosi e i leggo qualcosa sui social, mi fa piacere, è normale. La Samb è un club speciale e mi piacerebbe restare a lungo qui».

Condividi questo post: