Rocchi: «Orgoglioso che la Samb abbia puntato su di me. In campo segnali positivi»



ROMA-SAMB 4-2, LA CRONACA

Ludovico Rocchi, nel corso di un’intervista rilasciata all’ufficio stampa della Samb, ha parlato di come sta procedendo questa fase di preparazione in vista del nuovo campionato di Serie C 2020/21.

«Abbiamo giocato già alcune amichevoli, anche molto impegnative e con avversari prestigiosi, ultima solo in ordine di tempo quella di sabato con la Roma – le parole del centrocampista rossoblù -. Stiamo vedendo una Samb in versione calcio d’agosto, anche perché come ho detto i carichi di lavoro che stiamo sostenendo sono importanti per acquisire brillantezza successivamente in vista delle competizioni ufficiali. Però i segnali che arrivano sono positivi».

Nel gruppo sambenedettese il giovane centrocampista romano è ormai uno con i trascorsi più lunghi e questo per lui è motivo di orgoglio.

«A 23 anni e al terzo anno con la Samb, sono fiero di essere stato uno dei primi su cui il club ha puntato: e anche sentire la fiducia dell’allenatore per me è uno sprone per fare sempre meglio – ha detto ancora Rocchi –. E anche stare in campo con giocatori esperti come Maxi, Nocciolini e Botta, solo per citarne alcuni, è emozionante. All’inizio è stato un po’ strano perché sono giocatori che vedevo solo in TV e ora ad esempio mi ritrovo Maxi come compagno di squadra: è un motivo di orgoglio e una motivazione importante. Ma è assolutamente un punto di partenza».


Condividi questo post: