Ripartiti i Buonocunto, Vincenzo: “Aspettiamo venerdì, ma avremmo gradito una chiamata dal Comune”


I quattro fratelli campani sono tornati in Campania. “Ci saremmo aspettati anche un semplice colpo di telefono da parte del sindaco o di un suo rappresentante”…

TOUR CONCLUSO – Stamattina i quattro fratelli Buonocunto sono ripartiti da San Benedetto. I professionisti napoletani, dopo l’incontro di giovedì pomeriggio con il presidente Gianni Moneti, sono tornati in Campania. Nelle prossime ore, infatti, potrebbe essere chiuso il discorso riguardo la trattativa per l’acquisizione del 50 per cento delle quote societarie rossoblù.

L’ATTESA – “Restano soltanto da definire alcuni dettagli, per i quali probabilmente dovremo aspettare fino a venerdì” con queste parole Vincenzo Buonocunto ha fatto intendere che, in caso di domanda per il ripescaggio in Lega Pro, ci sarebbe tra le altre cose modificare l’attuale assetto societario (compresa la ragione sociale della Samb che attualmente è una A.r.l.) e ci sarebbero altre procedure da compiere. Per questo Moneti ed i possibili nuovi hanno preso tempo almeno fino a venerdì.

“DELUSI DAL COMUNE” – Buonocunto, però, ha fatto sapere anche di essere rimasto piuttosto deluso dal fatto che nessun componente dell’amministrazione comunale si sia fatto avanti nei loro confronti: “avremmo gradito anche una semplice telefonata da parte del sindaco o di un suo rappresentante, ma questo non è avvenuto”. Dopo gli entusiasmi di giovedì, però, si spera che non si tratti di un appiglio che faccia da preludio ad un clamoroso passo indietro. Nelle prossime ore si saprà come andrà a finire.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: