Riparte la stagione sportiva dell’Unione Rugby San Benedetto



Tanti i bambini e i ragazzi che hanno partecipato all’Open Day di Rugby al campo Nelson Mandela, dai 3 ai 18 anni sono entrati in campo sabato e domenica per due ore di sport, con percorsi atletici e attività di gioco/rugby. L’affluenza elevata di ragazzi e genitori ha dimostrato quanto in Riviera stia acquistando notorietà questo sport, apprezzato non solo per l’allenamento fisico, ma soprattutto per i valori che trasmette, dal rispetto al sostegno dei compagni, fino a comprendere che solo insieme si avanza, sul campo e nella vita.

Riparte quindi la stagione sportiva di rugby, che non si fa ‘placcare’ dalle restrizioni del Covid, attuando tutte le azioni necessarie per giocare in sicurezza; lo staff tecnico della Società ha pianificato una serie di allenamenti atti a gestire sia la preparazione atletica in singolo, che le attività di gruppo con i parametri richiesti dalla Federazione Italiana Rugby.

Le aspettative di questa stagione sono alte, si punta a ripartire con il campionato per aspirare alla Serie B con la squadra Seniores, a consolidare i risultati con l’Under 16 e 18, al Regionale con gli Under 14. Per il Minirugby l’obiettivo è di tornare a fare i raggruppamenti regionali quanto prima, sono giornate che coinvolgono i più piccoli facendoli giocare insieme e confrontare con i bambini delle altre società marchigiane, consentendo di vivere esperienze importanti per la crescita emotiva e personale dei ragazzi.

Lo sport, oggi come non mai, è fonte di benessere e salute psicofisica per tutti, lo sa bene l’Unione Rugby San Benedetto che accoglie ogni tipologia di ragazzo o ragazza per allenarsi e giocare con serenità all’aperto.


Condividi questo post: