Retrocessione ai play out e ripescaggio: storia e curiosità sul Castelfidardo


Il sodalizio biancoverde nasce nel 1944, iscrizione matricola FIGC 81864. Il Castelfidardo Calcio ha giocato per anni nei campionati regionali di Prima Categoria e Promozione. Nel 2013/14 per la prima volta nella sua storia i biancoverdi approdano nel campionato di Eccellenza Marche e nel campionato 2014/2015 arriva in serie D. Nonostante la retrocessione – attraverso play out – la società fidardense viene ripescata nel massimo campionato dilettantistico. Una curiosità sui precedenti tra Castelfidardo e Samb: nel campionato Eccellenza Marche 2013/14 quella biancoverde è stata l'unica squadra a battere la corazzata rossoblù allenata da Andrea Mosconi. La città di Castelfidardo è famosa in ambito regionale e nazionale per la produzione di fisarmoniche e per essere stata sede di una battaglia nel periodo risorgimentale . Il presidente del Castelfidardo è Costantino Sarnani; allenatore della prima squadra Bolzan. Le partite interne del Castelfidardo si giocano al campo sportivo “Mancini”: capienza 1000 posti, terreno di gioco in erba naturale. Quello di domenica, per la Samb, sarà il primo match casalingo della stagione in cui potrà fare affidamento sul suo pubblico, visto che la gara con l'Avezzano si era disputata a porte chiuse.

ADA

Nella nostra rubrica andiamo a conoscere la storia della società biancoverde, che nel 2013/14 è stata l’unica a battere la Samb nel campionato di Eccellenza Marche…

Condividi questo post: