Calderini si impegna, per De Paoli esordio col botto: Renate-Samb, LE PAGELLE



DE PAOLI GOL, RENATE-SAMB 1-1: LA CRONACA

ROSELLI: «NON ERA FACILE RIPRENDERLA»

SALA                                  6

Dopo nove partite in panchina torna titolare per l’acutizzarsi del problema alla spalla di Pegorin. Subito freddato da Piscopo, sul cui tiro può fare davvero poco, vede interrompersi suo malgrado una striscia di imbattibilità di 504 minuti per la porta rossoblù.

GELONESE                       6,5

Gomez gli sfugge soltanto in un’occasione (colpo di testa alto), ma per il resto il centrocampista/difensore rossoblù è preciso negli interventi, concedendosi anche qualche bella uscita palla al piede.

MICELI                              5,5

Non esce col giusto tempismo dalla linea difensiva nell’azione che porta al gol di Piscopo, ma si tratta dell’unica sbavatura di una partita in crescendo.

ZAFFAGNINI                    5

Sorpreso dal triangolo che libera Caccin (uomo assist) nell’azione del vantaggio nerazzurro, è spesso costretto a ricorrere al fallo in un primo tempo di grande difficoltà. A sua discolpa il fatto che da tempo giochi pur non essendo al meglio.

RAPISARDA                      6

Non riesce a contenere Piscopo nell’azione dell’1-0, ma poi la sua prestazione cresce proporzionalmente a quella della squadra, anche quando Roselli lo dirotta per esigenza sulla fascia sinistra.

ILARI                                 6,5

Deciso negli interventi e lucido nelle giocate, conferma di essere tra gli elementi più in palla della squadra dopo la buona prova con la Fermana. Ripresa iperoffensiva, con Roselli che lo sposta quasi sulla linea degli attaccanti alla ricerca del pari.

CACCETTA                        6,5

Non fa della mobilità il suo forte, ma già il fatto di disputare tre partite intere in una settimana dopo un prolungato stop è una nota di merito. Bravo a non mollare mai e a ricorrere all’esperienza, conferendo equilibrio in mezzo.

ROCCHI                         6,5

Torna titolare per rimpiazzare Signori, che non fa rimpiangere. A livello di dinamismo è all’altezza dei mobilissimi lombardi. Migliora costantemente nella gestione della palla e in personalità.

GEMIGNANI                    5

Non la partita più facile per rimpiazzare Cecchini squalificato: Caccini è una spina in un fianco che però, l’ex Empoli, concede con troppa frequenza. In difficoltà, giustamente sostituito.

DI MASSIMO                   5

Conferma ancora una volta di difettare in continuità di rendimento: dopo la grande prova contro la Fermana a Meda è il fantasma di se stesso, non incidendo mai in una prima parte di gara comunque sottotono per tutta la squadra.

CALDERINI                       6,5

Di fatto è lui l’attacco rossoblù, che si carica sulle spalle portandosi dietro almeno un paio di difensori. Lotta e cerca di proteggere tutti i palloni, peccato che sotto porta ancora si faccia vedere poco. Comunque preziosissimo.

CELJAK                              6,5

Più reattivo e sicuro di Zaffagnini negli interventi, col suo ingresso la difesa soffre meno rispetto al primo tempo.

RUSSOTTO                       6,5

Col suo ingresso l’attacco si ravviva, anche se è tutta la squadra che sembra avere un atteggiamento migliore nella ripresa. Bravo a crederci nell’azione del gol, suo l’assist per De Paoli.

DE PAOLI                          7,5

Prima presenza in campionato (che arriva nella prima giornata di ritorno) e subito gol per il giovanissimo attaccante cresciuto nel Genoa, lesto a deviare nella porta sguarnita la rovesciata di Russotto. Che esordio ragazzo!

Condividi questo post: