Reggiana, Feralpi, Padova: tanti scontri diretti pro-Samb. ECCO LA 33^ GIORNATA


FANO – ALBINOLEFFE

Dopo aver sprecato il vantaggio contro il Santarcangelo, il Fano resta ultimo e deve iniziare a giocarsi il tutto per tutto. I marchigiani riceveranno un Albinoleffe che ha riposato dopo aver battuto la Fermana, rilanciandosi per la corsa ai playoff. I bergamaschi sono a soli due punti dal decimo posto, ma dovranno superare un avversario che ha inchiodato sul pareggio le prime tre della classe, nonostante sia il fanalino di coda di questo girone B.
GUBBIO – TERAMO
Boccata d’ossigeno vitale quella del Teramo, che nell’ultimo turno ha superato la Triestina al “Bonolis” ed ha messo cinque punti tra sé ed il penultimo posto. Ora gli abruzzesi sono attesi dalla trasferta di Gubbio, snodo decisivo in chiave salvezza, perché gli umbri, che ne hanno perse quattro delle ultime cinque, sono al momento quartultimi. Ci si gioca molto, perché la fine del campionato è sempre più vicina.
RENATE –  MESTRE
Si rivede il Renate finalmente! Nell’ultimo turno, contro il Vicenza, i nerazzurri hanno riconquistato vittoria e decima piazza, buona per i playoff. Ora non sarà semplice dare continuità a questo successo, in quanto a Meda arriverà un Mestre che ha bloccato la corsa del Padova, e che continua ad ambire alle zone più alte della classifica.
FERALPISALO’ – BASSANO
Sfida ad alta quota quella tra Feralpi e Bassano, che hanno rallentato negli ultimi turni ma credono ancora nel secondo posto, che dista quattro punti per i padroni di casa, fermati sull’1-1 dalla Fermana, e tre per gli ospiti, sconfitti dal Mestre prima del turno di riposo. Questa gara si preannuncia una sorta di dentro fuori per la corsa alla seconda piazza: chi dovesse uscire sconfitto difficilmente potrà continuare a sperare.
PADOVA – PORDENONE
Altro impegno non scontato per il Padova, che dopo lo zero a zero sul campo del Mestre ospiterà il Pordenone, reduce dal pirotecninco 4-3 contro la Reggiana, che ha ridato entusiasmo all’ambiente ramarro, La capolista, nonostante la frenata dell’ultimo periodo -una vittoria nelle ultime cinque- continua a mantenere il rassicurante vantaggio di otto punti sulla Samb seconda, ed i biancoscudati vorranno tornare al successo per chiudere quanto prima il discorso campionato.
VICENZA – SANTARCANGELO
Sembrava poter dormire sonni  tranquilli il Vicenza, che ora si ritrova terzultimo dopo un punto nelle ultime cinque gare, con tre sconfitte consecutive, ultima delle quali contro il Renate che non vinceva da parecchio. Il Santarcangelo, tre pari consecutivi, astinenza di vittoria che perdura e penultimo posto, deve sfruttare questo scontro diretto per superare gli avversari in classifica in questa accesissima lotta salvezza.
REGGIANA – SUDTIROL
Altro big match in ottica secondo posto, con la Reggiana obbligata a vincere per restare attaccata alla Samb, dopo il K.O. di Pordenone, ed il Sudtirol che vuole continuare a sperare, dopo aver fallito nell’impresa di battere i rossoblù in casa. Gli altoatesini hanno la possibilità di scavalcare gli emiliani, che però in casa sono quasi un rullo compressore, mentre gli ospiti, lontano dalle mura amiche, sono sì solidi ma forse meno efficaci. Vinca il migliore!
Gian Marco Calvaresi
Commenti
Condividi questo post: