Reggiana, con la Samb decisiva per Menichini: corsa a due per la panchina


Lo scontro che vedrà opposte Reggiana e Samb sta assumendo contorni sempre più delicati per il tecnico granata: una sconfitta potrebbe costare caro. La contestazione è dietro l’angolo…

Se il momento della Samb è sostanzialmente positivo, inficiato da due brutte cadute una delle quali  nello scontro di Fermo, quello della Reggiana è nero, a tratti nerissimo. I granata sono apparsi spesso in difficoltà e una delle cadute peggiori registrate è quella in trasferta contro il Renate. Leonardo Menichini rischia grosso, sabato contro i rossoblù di Moriero: i padroni di casa sono costretti alla vittoria con una prestazione importante. Soprattutto per spazzare eventuali contestazioni della tifoseria. La panchina del tecnico granata traballa sempre più forte ed inizia a perdere bulloni. Sul taccuino del DS Magalini sono già comparsi alcuni nomi. Tra i più accreditati spuntano quelli di un ex difensore e di un ex centrocampista che ben conoscono il campionato di Serie C. In caso di esonero di Menichini è testa a testa tra Michele Marcolini e Stefano Sottili. Marcolini è reduce dalla positiva esperienza con il Santarcangelo dello scorso anno dove ha sfiorato l’accesso ai playoff chiudendo la stagione in undicesima posizione, in coppia con il Bassano. Alla guida dell’Arezzo, invece, Sottili ha raggiunto agevolmente gli spareggi promozione grazie al quarto posto nel Girone A ma il derby al primo turno è stato fatale (con la Lucchese vincente in trasferta per 2 a 1) ed è costato il posto all’ex Atalanta.

Redazione

Condividi questo post: