Reggiana a Fano, spicca Padova-Feralpi: ECCO LA 31^ GIORNATA


GUBBIO – RENATE

Sfida cruciale per il Gubbio, che dopo la sconfitta per 3-2 contro la Reggiana è stato scavalcato dal Teramo, e si trova ora al terzultimo posto. Sono solo due i punti di vantaggio degli eugubini sul Santarcangelo penultimo, e per evitare ulteriori peggioramenti dovranno superare un Renate sempre più in caduta libera. Dopo la sconfitta interna contro il Bassano, i nerazzurri sono scivolati al decimo posto, e la loro involuzione sembra non avere tregua. La zona playoff, ora, è in forte rischio.
SUDTIROL – TERAMO
Sembra più lontana la grande crisi Teramana, dopo cinque punti nelle ultime tre partite, grazie ai quali gli abruzzesi sono saliti al quartultimo posto, momentaneamente salvi. Dopo lo zero a zero contro l’Albinoleffe, tredicesimo pari stagionale, i biancorossi faranno visita al Sudtirol, che continua a navigare nelle zone nobilli della classifica: solo quattro i punti che dividono gli altoatesini dal secondo posto; difficilissimo, proibitivo, ma mai dire mai.
ALBINOLEFFE – FERMANA
Dopo il K.O. piuttosto netto di Pordenone, si ripresenta subito alla Fermana un’occasione per avvicinare i playoff: i canarini saranno infatti ospitati all’Atleti Azzurri d’Italia dall’Albinoleffe, che li precede in classifica e vuole tornare tra le prime dieci, dov’è stato per tutta la stagione fino a qualche settimana fa. I bergamaschi, dopo il pari a reti bianche di Teramo, vogliono una vittoria per porre fine alla crisi di risultati.
BASSANO – MESTRE
Sfida d’alta quota, tra un Bassano che non molla la presa sul secondo posto, nonostante due gare in più della Reggiana, ed un Mestre che vuole riprendere la corsa, dopo lo stop maturato nel match di Ravenna. I padroni di casa, che hanno espugnato Meda, godono leggermente dei favori del pronostico, ma i neroarancio hanno dimostrato di essere capaci di grandi imprese in trasferta, come la vittoria al Riviera delle Palme; il Bassano è chiamato a conquistare i tre punti per continuare a sperare nella seconda piazza
FANO – REGGIANA
Trasferta insidiosa per la seconda della classe, che dopo aver vinto col brivido contro il Gubbio sarà ospite del Fano, fanalino di coda ma reduce da una grande gara contro la Sambenedettese, che ha fruttato un pareggio ai marchigiani. Il Fano deve assolutamente vincere per continuare a rincorrere la salvezza, che dista quattro punti, ma anche la Reggiana non può lasciarsi sfuggire i tre punti, per cercare di prendersi la posizione in solitaria e continuare a rinviare la certezzza di promozione del Padova.
PADOVA – FERALPISALO’
Torna in campo la capolista dopo il turno di riposo, ed è chiamata alla difficile sfida contro la Feralpi,altalenante nelle ultime partite ed attualmente quinta, ma ancora in lotta per la seconda posizione. I biancoscudati vogliono proseguire nella loro marcia trionfale ora che mancano otto gare al traguardo, ed i punti di vantaggio sono nove. I leoni del Garda, invece, dopo la vittoria di Gubbio hanno riposato, ed arrivano carichi a questo big match per tentare lo sgambetto alla capolista.
TRIESTINA – PORDENONE
Si preannuncia una sfida equilibrata, tra due squadre appaiate in classifica a quota trentasette punti, che vogliono mantenere la loro posizione in zona playoff. La Triestina torna in campo dopo il turno di riposo, e vuole ritrovare la rete dopo essere rimasta a secco contro il Vicenza. Il Pordenone, invece, ha preso fiducia con l’importante 2-0 alla Fermana, che ha restituito ai ramari un piccolo vantaggio sull’undicesima piazza.
Gian Marco Calvaresi
Commenti
Condividi questo post: