Recanatese, storia e curiosità dei leopardiani


Fondata nello stesso anno della Samb, la Recanatese ha ottenuto una sola promozione in Serie C. Presidente del sodalizio biancorosso è Sandrino Bertini, allenatore della prima squadra Lamberto Magrini…

L'Unione Sportiva Recanatese è la società calcistica della città Leopardiana, fondata nel 1923 (stesso anno di fondazione della Samb). Nel 1946/47 ottiene l'unica promozione in Serie C della sua storia. Da quel momento la squadra milita ininterrottamente nei campionati dilettantistici. Negli anni Novanta la Recanatese torna in Serie D, per poi retrocedere in Eccellenza e, nel 1996/97, in Promozione. Nel 2007 i giallorossi ottengono una nuova promozione in Serie D. La Recanatese gioca le partite interne al campo sportivo “Nicola Tubaldi”: terreno di gioco in erba naturale, capienza 2000 posti. Presidente del sodalizio giallorosso è il signor Sandrino Bertini. Lamberto Magrini è, invece, l'allenatore della prima squadra. La città di Recanati è famosa come patria del grande poeta Giacomo Leopardi e del musicista Beniamino Gigli, oltre ad essere un importante centro industriale (basti pensare a marchi come Guzzini e Clementoni). Per arrivare a Recanati si deve prendere la A14 in direzione nord ed uscire al casello Loreto-Porto Recanati; dopo 12 km di strada provinciale si arriva in città. Costo complessivo della trasferta (in auto): 10,37 euro, di cui 3,40 di pedaggio autostradale e 6,97 di carburante. Tempo di percorrenza (sola andata): 53 minuti. Il match di andata tra Samb e Recanatese si è concluso sul punteggio di 4 – 0 in favore dei rossoblù: gol di Carteri, Napolano, Baldinini ed Alessandro.

ADA

Condividi questo post: