Porto d’Ascoli-Vigor Senigallia 2-0, è ancora Napolano show



PORTO D’ASCOLI-VIGOR SENIGALLIA 2-0
MARCATORI: 17′ e 26′ Napolano
PORTO D’ASCOLI (4-4-2): Di Nardo; Petrini, Vallorani, Sensi, Pasqualini; Valentini (19’st Pietropaolo), Rossi, Gabrielli, Verdesi; Napolano, Tittarelli (45’st Trawally). A disp. Cannella, Tassotti, Traini, Dolegoswski, Vespa, Pietropaolo, Saname’, Ciarmela. All. Domenico Izzotti.
VIGOR SENIGALLIA (4-3-3): Tavoni; Rotondo (33’st Orlietti), Marzano, Savelli, Guerra; Carbonari, Morganti (7′ st Pesaresi Denis), Sassaroli (42’st Siena); Piergallini, Cinotti, D’Errico. A disp. Minardi, Magi Galluzzi, Giobellina, Pesaresi Alessandro, Guadagni, Orciani. All. Massimiliano Guiducci.
Arbitro: Leonardo Salvatori di Macerata
Note. Spettatori: 200 circa; ammoniti: Tittarelli, Marzano, Carbonari, Guiducci, D’Errico; angoli: 0-4; recupero: 0’+5′.

Il Porto d’Ascoli vola al secondo posto superando per 2-0 la Vigor Senigallia nella seconda gara consecutiva giocata al Ciarrocchi. Il successo porta la firma di Giordano Napolano, autore della doppietta decisiva nella prima frazione di gioco. L’inizio è positivo per i ragazzi di mister Izzotti che si vedono in avanti sin dalle prime battute poi, al 17′ la sbloccano: Napolano calcia in porta una punizione dai 20 metri sorprendendo sul palo lungo Tavoni che forse si aspettava un cross in area.

La Vigor fatica a reagire e al 26′ subisce il raddoppio: Valentini conquista palla sulla destra, converge verso il centro e tira, Tavoni respinge ma sul pallone vagante si avventa Napolano che insacca. Nella ripresa la Vigor Senigallia alza il baricentro dell’azione anche grazie all’inserimento di Denis Pesaresi, rimasto in panchina per problemi fisici. Al 16′ ci vogliono i pugni di Di Nardo a dire no a D’Errico. Al 33′ i rossoblu hanno la grande occasione per accorciarla ma il pallone calciato da Cinotti trova il corpo di Napolano, ben appostato.

Si scatena un autentico nubifragio che, però, non frena la Vigor che al 37′ spreca una opportunità ancora con Cinotti ma Di Nardo è reattivo poi, al 44′ il numero uno di casa è superlativo a stoppare Piergallini. Finisce dopo cinque minuti di recupero un match che proietta in alto i biancocelesti mentre la Vigor viene ricacciata indietro.


Commenti
Condividi questo post: