Porto d’Ascoli, col Camerano è 1-1: subito De Vecchis poi un autogol fissa il punteggio sul pari




CAMERANO-PORTO D’ASCOLI 1-1
CAMERANO:
Lombardi, Sampaolesi, Musumeci (40’ Sulpizi), Fermani, Stella, Ortolani, Trucchia (3’st Taddei), Moretti N., Alessandroni (32’st Moretti E.), Biondi, Papa. All. Montenovo
PORTO D’ASCOLI: Di Nardo, Alighieri, Trawally, Gabrielli (39’st Lanzano), Manoni, Sensi, Leopardi, Schiavi (22’st Liberati), De Vecchis, Valentini (11’st Verdesi), Rossi. All. Alfonsi.
ARBITRO: Pazzarelli di Macerata (Galieni-Pagliari)
RETI: 1’ De Vecchis, 8’st aut. Trawally
NOTE. Ammoniti: Papa, Manoni, Taddei; angoli: 6-7; recupero: 4’+6′.

Il Porto d’Ascoli torna dalla trasferta di Osimo, contro il Camerano, con un pareggio ma il rammarico è grande perchè dopo l’istantaneo vantaggio firmato De Vecchis i ragazzi di Alfonsi si sono fatti recuperare da uno sfortunato tocco di Trawally. Grande protagonista Di Nardo, chiamato al grande intervento in almeno tre occasioni.

La cronaca parte col vantaggio biancoceleste: è appena trascorso il primo minuto di gioco quando De Vecchis viene atterrato in area. Per l’arbitro non ci sono dubbi e indica il dischetto. Lo stesso De Vecchis non perdona. I padroni di casa reagiscono e si vedono su punizione di Biondi, deviata in corner. Prima della fine del primo tempo è ancora Biondi, su calcio franco, a mettere i brividi a Di Nardo che, però, risponde presente. Nella ripresa gli uomini di Montenovo rientrano in campo decisi e trovano il pari al 9′ angolo di Biondi, Fermani spizza poi è sfortunato Trawally a deviare nella propria porta.


Conquistato il pareggio il Camerano si getta ancora all’attacco con Di Nardo che respinge ogni minaccia ma è anche il Porto d’Ascoli ad avere le sue buone occasioni per tornare avanti ma non riesce a concretizzarle anche per una buona dose di sfortuna.

Condividi questo post: