Porto d’Ascoli, niente impresa: la Civitanovese vince 2 – 0


CIVITANOVESE – PORTO D'ASCOLI 2 – 0

MARCATORI: 22'st Ambrosini, 44'st Mangiola.

 

LE FORMAZIONI

CIVITANOVESE: Mazzoni, Gorini (1'st Mangiola), Cervillini, Morbiducci, Latturulo, Diamanti, Rapagnani (1'st Pierantozzi), Carteri, Tozzi Borsoi, Pero Nullo, Ambrosini. A disp. Moscatelli, Mosca, Seferi, Diomande, Morgese. Allenatore: Marco Schenardi.

PORTO D'ASCOLI: Cinaglia, Tedeschi, Leopardi, Angelini (25'st Cingolani), Ciotti, Sensi, Nepa, Biancucci, Rosa, Bolzan, Candellori. A disposizione: Capriotti, Grossetti, Pagnotta, Donzelli, Gabrielli, Virgili. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: Gianluca Renzi di Pesaro.

ESPULSO: 16'st Leopardi del Porto D'Ascoli.

I ragazzi di Filippini non disdegnano di fronte alla favoritissima per la vittoria del campionato. Il primo tempo si conclude sullo 0 – 0, nella ripresa i gol di Ambrosini e Mangiola…

Il Porto D'Ascoli cede il passo al cospetto della Civitanovese che fa filotto di vittorie e rimane sola al comando. Gli uomini di Filippini hanno condotto una buona partita chiudendo la prima frazione in parità sullo 0-0.

Si vede per prima la Civitanovese con Pero Nullo che non inquadra la porta al 12'. Al 20' è ancora il numero 10 rossoblù a rendersi pericoloso ma il giovane Cinaglia è bravissimo a deviare in corner di piede. Al 41' grande occasione per il Porto D'Ascoli con Rosa che tira di prima intenzione ma la traversa dice no all'attaccante biancoceleste salvando Mazzoni. Nella ripresa la Civitanovese entra in campo con grande voglia e colleziona tre occasioni in tre minuti con il neo entrato Mangiola, Pero Nullo e Tozzi Borsoi. Al 16' l'episodio che scombina i piani a Filippini: Leopardi viene mandato anzitempo negli spogliatoi per un fallo sullo scatenato Pero Nullo. Al 21' altra grande occasione per Rosa che però la sciupa. Al 22' arriva il gol del vantaggio locale con Ambrosini che buca la rete di Cinaglia. Al 38' sono i rossoblu a colpire il legno con Ambrosini su cross di Pierantozzi. Il Porto D'Ascoli è allo corde e al 44' subisce il secondo gol con Mangiola che sfrutta al meglio un cross di Ambrosini.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: