Porto d’Ascoli, batosta di inizio anno con la Pergolese


PERGOLESE – PORTO D'ASCOLI 3 – 0

MARCATORI: 12'pt (rigore) e 29'pt Cinotti, 6'st Carbonari.

 

LE FORMAZIONI

PERGOLESE: Latini, Righi, Berardi,; Morganti, Guerra, Vitali Nicola; Carbonari (24'st Anastasi), Vitali Cristian, Turchi (40'st Copa), Cionotti (31'st Chiarucci), Riserbato. A disposizione: Lattanzi, Sabbatucci, Braci, Antognoli. Allenatore: Guiducci.

PORTO D’ASCOLI: Cinaglia, Donzelli (29'st Palmarini), Leopardi; Angelini, Ciotti, Sensi; Cingolani, Tedeschi, Croci (1'st Gabrielli), Bolzan (13'st Rosa), Nepa. A disposizione: Capriotti, Corradetti, Tarli, Cappelli. Allenatore: Filippini.

ARBITRO: D’Ascanio di Ancona (Petricciuolo – Bellegra).

ESPULSO: 12’pt Nepa.

AMMONITI: Rosa, Sensi.

ANGOLI: 16 – 0.

NOTE: Presenti circa 150 spettatori.

I padroni di casa dominano il match ed alla fine il punteggio è di 3-0. Ospiti subito in dieci uomini per l’espulsione di Nepa. Nel primo tempo doppietta di Cinotti, terza rete di Carbonari…

Il Porto D'Ascoli inizia male il girone di ritorno perdendo per 3-0 contro una Pergolese determinata a portare a casa la vittoria. Le condizioni atmosferiche sono proibitive con il campo pesante e imbiancato dalla neve che scende copiosa dal primo minuto di gioco e che rende difficile giocare di prima.

I padroni di casa partono forte e al 9’ Carbonari di testa sfiora l'incrocio, poi al 12’ il risultato si sblocca: Carbonari si incunea al centro dell' area e viene atterrato da Nepa. Per l'arbitro è fallo da ultimo uomo con conseguente rigore ed espulsione diretta. Sul dischetto si presenta Cinotti che non sbaglia spiazzando Cinaglia. Il Porto d'Ascoli non reagisce e la Pergolese continua a menare le danze e raddoppia al 29': dagli sviluppi di un corner la palla giunge a solissimo Carbonari che non ha difficoltà a battere Cinaglia. A testimoniare la superiorità dei padroni di casa è il dato dei corner al termine del primo tempo: 12-0. Nella ripresa Filippini prova a cambiare qualcosa inserendo il giovane Gabrielli per Croci, ma la musica non cambia e al 6’, sempre da calcio d'angolo, arriva il tris: batti e ribatti con Cinaglia che smanaccia una palla velenosa che però cade sui piedi dell’onnipresente Carbonari che c'entra la porta. Il match è al sicuro per i padroni di casa che avrebbero anche altre due occasioni per arrotondare con Carbonari e Anastasi che sbagliano. Giornata da dimenticare per i bianco azzurri che non hanno mai tirato in porta ma già sabato hanno l'occasione di rifarsi quando al 'Ciarrocchi' arriverà il Loreto.

Enrico Tassotti

Condividi questo post: