Pool Nuoto: Elena Capretta stabilisce il nuovo record regionale sui 100 farfalla



Splendida impresa della nuotatrice sambenedettese Elena Capretta (Pool Nuoto Sambenedettese) che, ai campionati assoluti primaverili in vasca da 50 metri svoltisi a Riccione, ha stabilito il nuovo primato regionale sui 100 farfalla, portandolo a 1’02”23. Per l’atleta rivierasca si tratta dell’ennesimo risultato di alto livello e, anche se non è servito a guadagnare il pass per le Olimpiadi di Tokyo, visto che il tempo richiesto dalla federazione era più basso, ha inorgoglito i suoi allenatori Andrea Benedetti e Valeria Damiani.

«Per me, che partecipavo per la prima volta agli Assoluti, è stata una bellissima esperienza – spiega Capretta – visto che ho potuto ammirare da vicino, nel corso delle operazioni di riscaldamento, atlete del calibro di Federica Pellegrini (che a Riccione ha ottenuto il pass per la sua quinta Olimpiade), Benedetta Pilato, Simona Quadarella, Elena Di Liddo, Silvia Di Pietro e tutte le altre, come ad esempio Ilaria Bianchi con la quale ho gareggiato nella stessa batteria, oltre naturalmente ai ragazzi delle gare maschili».

Entrando nello specifico della gara dei 100 farfalla, l’ondina rivierasca spiega alcuni dettagli. «Purtroppo – dice la diciottenne Elena – nella fase finale della batteria ho accusato la poca familiarità con la vasca da 50 metri, visto che a San Benedetto possiamo allenarci solo in vasca corta e io tornavo a gareggiare dopo due anni in un impianto di quella lunghezza. Nell’ultimo sprint ho perso potenza e non ho potuto fare un tempo ancora migliore, anche se aver migliorato il record assoluto marchigiano è già per me un ottimo risultato. Nell’altra gara che ho disputato – quella dei 50 farfalla – invece, ho avuto una piccola esitazione in partenza che ha condizionato tutto».

Nel mondo del nuoto sambenedettese sono tanti coloro che si augurano che una nuova piscina da 50 metri in riviera consenta alle atlete come la Capretta di coltivare il sogno di prendere parte alle Olimpiadi di Parigi 2024. «Essendomi qualificata per gli Assoluti – conclude Capretta – automaticamente potrò prendere parte a fine giugno al Trofeo Settecolli a Roma, una delle gare più importanti del calendario natatorio internazionale».


Commenti
Condividi questo post: