Penalizzati dall’arbitro, ma non solo… Il commento di Alessio Perotti dopo Padova-Samb


Un rigore fantasioso è valso la sconfitta all’Euganeo. La società dovrà battere un colpo in Lega, ma anche sul mercato. Con la Maceratese serve la spinta di tutto il Riviera per ripartire…

È arrivata all’Euganeo, dove la Samb di Ballardini e i suoi tifosi vissero un indimenticabile pomeriggio nel Maggio del 2005 conquistando i play-off di C1, la terza sconfitta stagionale in trasferta (quinta in totale). Un ko immeritato nella prima del girone di ritorno quello subito dagli uomini di Palladini, espulso nel finale, figlio di una scellerata direzione arbitrale culminata nel regalo natalizio confezionato sotto forma di penalty decisivo e della scarsa vena offensiva dei rossoblu. Il rigore inventato da Schirru di Nichelino, un arbitro nettamente casalingo per i suoi precedenti oltretutto proveniente da una sezione tradizionalmente ostica alla Samb (un suo sicuramente più famoso predecessore Pairetto non fu mai benevolo con i nostri colori in serie B), è l’ottavo assegnato contro Pezzotti e compagni in dieci trasferte. Quasi uno a partita, addirittura il terzo consecutivo fuori casa, di cui almeno per la metà decisamente fantasiosi. Proprio non ci siamo e la società dovrà sicuramente battere un colpo in merito. Così come più di un colpo dovrà essere messo a segno in sede di mercato per rimpinguare una fase offensiva che sta diventando sempre più sterile, nonostante la mole di gioco espressa dalla squadra, che oggi nella ripresa ha stabilmente stazionato nella metà campo di un modesto Padova. In tutte le partite disputate lontano da casa mai la Samb ha recuperato una situazione di svantaggio ed oggi si è sbattuto contro il muro veneto così come due giornate fa era successo contro il bunker dorico. Mentre nella prima fase della stagione la freschezza atletica mandava in gol un po’ tutti, ora che la forma non è eccelsa per sbrogliare le intricate matasse servirebbe qualche guizzo là davanti, che però raramente giunge. Ci vorrà allora tutto il calore del Riviera per dare un calcio a questo periodo grigio e ritrovare quei tre punti che mancano da un mese nel derby contro la Maceratese, in cui ci sarà pure una difesa da inventare viste le squalifiche in arrivo (Mori e Di Pasquale). Intanto però Buon Natale a tutti!

Alessio Perotti

Condividi questo post: