Panfili: «Mercato chiuso. Samb competitiva e con tutti giocatori di proprietà»


Le parole del direttore sportivo rossoblù: «Cercavamo rinforzi di assoluto valore, ma non c’è stata apertura. Il gruppo attuale rappresenta un capitale per la società»…

Sono parole decise quelle del direttore sportivo della Samb Francesco Panfili a poche ore dalla chiusura del calciomercato: il d.s. rossoblù ha fatto il punto di come si è mossa la società del presidente Fedeli in queste ore di mercato.

FRANCESCO PANFILI (d.s. Samb): Il mercato della Sambenedettese è chiuso, ma ci tengo a dire che era chiuso anche prima di oggi. Siamo venuti a Milano con l'intenzione di vedere se si sarebbero create delle opportunità per arrivare a rinforzi di assoluto valore, senza limitazioni di ruolo, consapevoli però che possiamo già contare su una squadra estremamente competitiva. Purtroppo da questi giocatori non c'è stata l'apertura che speravamo per ambizioni di carriera o altro, per questo la Samb resta così com'è. La voce entrate è stata chiusa venti giorni fa, con l'allestimento di una squadra composta interamente da giocatori di proprietà, cosa che per esempio a San Benedetto non era accaduta l'anno scorso. Abbiamo messo su un gruppo che siamo convinti possa costituire un capitale per la società e in cui crediamo moltissimo. Nemmeno in uscita ci saranno dei movimenti: sui nostri giovani abbiamo investito tanto e se qualcuno partirà lo farà soltanto a dicembre, dopo esser stati mentalizzati e dopo aver capito cosa vuol dire indossare la maglia della Samb.

Redazione

Commenti
Condividi questo post: