Panchine scorrevoli nel girone B: quasi una squadra su due ha cambiato allenatore


Nove squadre su venti, nel girone B, hanno deciso di non cambiare in corsa. La danza sfrenata delle panchine di Lega Pro passa anche dal raggruppamento della Samb…

Sono nove le squadre che fino a questo momento hanno mantenuto l’assetto pensato all’inizio della stagione. Laberto Zauli, a Teramo, è stato il primo allenatore esonerato nel girone B, Luca D’Angelo, dopo il 6 a 0 rimediato a Pordenone, l'ultimo, al suo posto Bertotto. Ottavio Palladini è l’unico tecnico a non essere stato esonerato: a seguito delle dimissioni presentate all'inizio del 2017 è subentrato Stefano Sanderra. Ecco la lista delle squadre del girone B e dei rispettivi tecnici:

Albinoleffe: Massimiliano Alvini,
Ancona:  Fabio Brini esonerato il 14/02/2017 dal 14/02/2017 Giovanni Pagliari,
Bassano: Luca D’Angelo esonerato il 28/02/17 dal 01/03 Valerio Bertotto,
Fano: Giovanni Cusatis esonerato il 23/1/17 dal 23/17/17 Agatino Cuttone,
FeralpiSalò:  Antonino Asta esonerato il 07/02/2017 dal 07/02/2017 Michele Serena,
Forlì: Massimo Gadda,
Gubbio: Giuseppe Magi,
Lumezzane: Antonio Filippini esonerato l'11/10/2016 dall'11/10/2016 Luciano De Paola esonerato il 09/02/2017 dal 09/02/2017 Mauro Bertoni e Aldo Nicolini,
Maceratese: Federico Giunti,
Mantova: Luca Prina esonerato il 28/11/2016 subentra Gabriele Graziani,
Modena: Simone Pavan  esonerato il 26/11/2016 dal 28/11/2016 Ezio Capuano,
Padova: Oscar Brevi,
Parma: Luigi Apolloni esonerato il 22/11/2016 Stefano Morrone (22/11-29/11) dal 3/12 Roberto D'Aversa, Pordenone: Bruno Tedino,
Reggiana: Leonardo Colucci esonerato il 23/01/17 dal 24/01 Leonardo Menichini,
Sambenedettese: Ottavio Palladini dimesso 3/1/17 dal 4/1 Stefano Sanderra,
Santarcangelo: Fabio Gallo rinuncia il 19/6/16 dal 24/06/16 Michele Marcolini,
SudTirol: William Viali,
Teramo: Lamberto Zauli esonerato il 15/9/16 dal 15/9/16 Federico Nofri Onofri esonerato il 9/12/16 dal 9/12/16 Lamberto Zauli esonerato il 13/02/2017 dal 13/02/2017 Guido Ugolotti,
Venezia: Filippo Inzaghi.

Commenti
Condividi questo post: