Pallamano | Monteprandone, così fa troppo male: contro Massa Marittima arriva la retrocessione


HC MONTEPRANDONE-MASSA MARITTIMA 28-31

MONTEPRANDONE: Coccia 3, De Cugni, Sabbatini 1, Cani 4, Funari, Grilli 6, Khouaja 10, Lattanzi, Campanelli, Parente, Mattioli 4, Carlini, Di Girolamo, Giambartolomei. All.: Vultaggio.

MASSA MARITTIMA: Bargelli 2, Beneventi 4, Muoio 11, Ovi 2, Zorzi 4, Zucca 2, Veliu 3, Ramani 3. All.: Bargelli.

ARBITRI: Marasciulo-Tempone.

PARZIALE PRIMO TEMPO: 15-15.

MONTEPRANDONE – L’Handball Monteprandone butta nel cestino l’occasione di riaprire il campionato e retrocede in serie B. Matematicamente. Il verdetto a 4 giornate dalla fine. I verdi, arrendendosi all’Olimpic Massa Marittima, squadra che delimita la zona salvezza nel girone C di A2, tornano al piano di sotto dopo appena una stagione.

Eppure la partita contro i toscani era alla portata. L’avvio dei ragazzi di coach Vultaggio è più che promettente, e anzi col passare dei minuti la sfida sempre prendere una direzione ben precisa: al 18’ l’Hc è avanti 12-7. Khouaja è scatenato, Mattioli pure e in porta Giambartolomei è la solita sicurezza. Ma da quel momento è il buio. Monteprandone sembra perdere di colpo la sicurezza e soprattutto comincia a sbagliare troppo dai 6 metri. Così al 23’ Massa Marittima pareggia e il 15-15 non si schioda fino all’intervallo.

Nella ripresa il copione è quasi identico: Khouaja e Mattioli provano a tenere in piedi i suoi, tanto che gli ospiti scappano ma vengono subito ripresi (25-25 al 48’). Una sfilza di errori sotto porta e i 6 rigori falliti segnano il destino di Monteprandone.

Condividi questo post: