Palladini: «Una vittoria mancata, in casa dobbiamo essere più aggressivi»


Le interviste agli allenatori di Samb e Recanatese dopo il match del «Riviera». Il tecnico rossoblù: «Ho tolto Titone perché sottotono». Mecomonaco: «Noi bravi e fortunati, Samb non brillante come al solito»…

OTTAVIO PALLADINI (allenatore Samb): «Abbiamo giocato un primo tempo poco intenso e non abbiamo fatto girare palla abbastanza mentre nel secondo si sono creati i presupposti per passare in vantaggio. Dovevamo chiuderla e abbiamo subito gol al primo errore. Bonvissuto merita fiducia ed è stato bravo a trovare il rigore. Pezzotti e Palumbo stavano facendo bene e hanno messo molti palloni in area quindi ho preferito togliere Titone perché rispetto agli altri era un po' sottotono. Recriminiamo per una vittoria mancata, dobbiamo capire che in casa bisogna essere più offensivi e aggressivi».

ANTONIO MECOMONACO (allenatore Recanatese): «La partita si può riassumere nei due episodi del rigore prima e del nostro gol poi. Nel primo tempo abbiamo fatto una bella partita, forse la Samb meritava qualcosa di più nel secondo, ma siamo stati bravi e fortunati quindi è arrivato il pareggio. Sono venuto qui sapendo che la Samb è una squadra molto fisica e concreta, forte sulle palle inattive anche se in questa gara non è stata brillante come al solito. Riguardo la mia espulsione posso dire che il guardalinee mi ha offeso e ho risposto. Alcuni arbitri, qui a San Benedetto, si dimostrano inadeguati perché spesso sono dei ragazzini».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: