Palladini un anno dopo: «La Samb di oggi può restare lì in alto»


«La Samb di oggi ha le carte in regola per restare in alto e lottare per obiettivi importanti, ma ci vuole tanta pazienza». Parole di uno che conosce bene il campionato di Serie C, ma soprattutto la realtà sambenedettese; parole di Ottavio Palladini. L'ex allenatore rossoblù ha parlato al Corriere Adriatico del momento positivo che attraversa la squadra di Moriero: «Le sconfitte maturate con Fermana e Padova sono un esempio: il campionato è questo, perdi una partita che non meriteresti di perdere e poi un'episodio te ne fa vincere un'altra. L'importane è mantenere quella continuità di risultati che alla lunga ti fa restare in alto». Il tecnico sambenedettese ha detto la sua anche sulla novità delle cinque sostituzioni: «Per la Samb è un grande vantaggio, visto che ha una panchina di qualità che gli permette di cambiare giocatori senza abbassare il tasso tecnico. Quest'anno non ci sono squadre ammazzacampionato come l'anno scorso». Alla domanda di Sandro Benigni sul "quando rivedremo Palladini in panchina" il diretto interessato ha poi risposto così: «Spero presto; non era la voce secondo cui mi volevano a Catanzaro, aspetto qualche chiamata».

Redazione

Condividi questo post: