Palladini, tra Parma e futuro: «Al Tardini sfida interessante». Su Federico: «Mi sembra molto preparato»


L’allenatore sulla volata tricolore: «In queste partite contano molto l’aspetto fisico e mentale». Sul papabile d.s.: «Ha sempre fatto bene, spero possa ripetersi a San Benedetto»…

ODORE DI PRO – Ottavio Palladini tra presente e futuro. L'allenatore della Samb parla così della partita di domenica a Parma: «Sarà una sfida interessante su un campo dove sono passati tanti campioni. Io ho avuto la fortuna di giocarci, ma è sempre un’emozione entrare in certi stadi». Il momento di transizione rossoblù passa da trasferte giocate tra Avezzano e Scoppito al Tardini: «Sarà uno stimolo per i ragazzi che affronteranno una delle squadre più forti di Serie D. Il risultato di domenica scorsa tra Gubbio e Parma dimostra come nulla sia da dare per scontato. Andremo lì cercando di fare la nostra gara». Possibilità di cucire sulla maglia il tricolore? «Non sarà facile arrivare fino alla fine, ma in queste partite contano molto l’aspetto fisico e le motivazioni: vogliamo fare una bella figura e portare a casa un risultato positivo».

SFIDA DI ALTO LIVELLO – «In casa hanno quasi sempre vinto, questa è una squadra molto forte sotto il profilo tecnico, sappiamo di dover fare la gara perfetta e ci stiamo preparando per questo».

FUTURO – «Ho dato la mia disponibilità a restare e credo che la società vorrà tenermi, quindi vedremo di venirci incontro. Come ho sempre detto: c’è una società forte ed è la cosa più importante, staff e giocatori vengono poi». Dal tecnico, poi, una mezza investitura parlando del prossimo direttore sportivo: «Sandro Federico mi sembra una persona molto preparata, anche se non ho avuto modo di parlarci in maniera approfondita. Ha sempre fatto bene in passato e mi auguro possa ripetersi qui a San Benedetto».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: