Palladini amaro: «Dispiaciuto per i ragazzi. Non ho intenzione di dimettermi»


Il tecnico parla dopo un lungo periodo di silenzio stampa: «La squadra sta giocando con poca serenità. I rigoristi designati erano Berardocco e Di Massimo. Buttato all’aria la vittoria»…

La prestazione contraria e non poco Ottavio Palladini e l'aria che si respira in sala stampa è pesante dopo il KO interno imposto dalla Rata:

«Abbiamo subito il gol su un fallo che era a nostro favore e non è stato fischiato dall’arbitro, ma non mi piace parlare della direzione di gara. Posso dire che abbiamo buttato all’aria la vittoria nel secondo tempo e questo fa male».

Tanti rimpianti per una partita positiva, buttata alle ortiche:

«Mi dispiace per i ragazzi perché sarebbe stato bellissimo chiudere con una vittoria l’anno, ma si vede che stanno giocando con poca serenità».

Una tra le tante occasioni fallite è il rigore battuto da un insolito battitore, dopo che Radi voleva incaricarsi dell'incombenza:

«In campo non c’erano i due rigoristi che erano già stati sostituiti in precedenza».

In settimana sono tante le voci che si sono rincorse sul futuro immediato del tecnico:

«A breve parlerò con la società, ma non ho intenzione di dimettermi come è stato detto in settimana, in ogni caso credo che sia la problematica minore».

È una Samb che soffre molto ultimamente:

«È un peccato perché avevamo fatto tutto molto bene e conto almeno tre o quattro occasioni pulite in cui avremmo potuto andare in gol. In questo momento non riusciamo a fare gol, ma non mi sembra giusto dare la colpa a Fioretti o Sorrentino. Ho cambiato Di Massimo perché non stava creando grandi preoccupazioni alla difesa quindi ho optato per il cambio, ma avrei comunque inserito un altro esterno».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: