Nessuna svolta: i documenti non arrivano e Reginaldo resta nel limbo


Dal Ministero dell’Interno non sono ancora arrivati i documenti necessari per il tesseramento del 32enne, che per forza di cose dovrà essere completato entro il 31 marzo…

ZERO NOVITÀ – Dopo l'infondata preoccupazione dettata dall'assenza di notizie di lunedì, forse travisando anche le parole di Fedeli nel post gara dell'ultimo turno di campionato, sembra parzialmente rientrato il caso Reginaldo. Oggi, infatti, il brasiliano si è allenato agli ordini di Ottavio Palladini disputando l'intera seduta con i “compagni”. Le virgolette si rendono necessarie in quanto, al ritorno da Roma, il giocatore si è presentato privo degli incartamenti necessari per completare le procedure di tesseramento. Ad ora, praticamente, Reginaldo si è allenato con la Samb, è stato seguito dallo staff, medico e atletico, ma non è un calciatore rossoblù.

SOLUZIONE VICINA – La soluzione dello spinoso caso è, comunque, vicina. Il 31 marzo scadranno i termini per il tesseramento quindi, a sette giorni dalla data, quanto dato per certo sono soltanto voci. Notizie, positive o negative, dovrebbero arrivare entro domani, nella mattinata, o al massimo nei giorni immediatamente seguenti le festività pasquali.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: