Moriero: «Voglio continuità. Dimostriamo che in casa nostra comandiamo noi»


Sono già in archivio le gare contro Reggiana e Mestre. Nonostante le due belle vittorie che hanno portato una ventata di ottimismo e hanno permesso di voltare pagina dopo i capitoli scritti a Fermo e contro il Padova, Moriero vuole puntare ad ottenere il massimo dai suoi. Fondamentale saranno i tre punti nel match interno contro il Santarcangelo.

«Dobbiamo cercare di dar continuità ai risultati. Si gioca in casa e dobbiamo dimostrare che in casa nostra comandiamo noi. L’atteggiamento sarà fondamentale e cercheremo di fare quello che prepariamo in settimana. Le insidie sono sempre dietro l’angolo. Io mi aspetto di più in ogni allenamento e in ogni partita. Io mi aspetto che la mia squadra vinca la partita. Sono giovani e stanno crescendo ma le due vittorie ormai fanno parte del passato e noi dobbiamo guardare il presente. Dobbiamo vivere il campionato giornata per giornata. Sappiamo quant’è difficile perché qui ci chiedono sempre di vincere e noi stiamo cercando di fare l’impossibile per riuscirci. Noi la classifica la guardiamo dopo la partita perché c’è la curiosità di capire, di sapere dove siamo.  Lo stimolo i ragazzi lo trovano durante l’allenamento, stando insieme e lavorando sempre al massimo. Lo stimolo lo trovano vincendo le gare e facendo delle prestazioni importanti. Leggo dei miei colleghi che hanno squadre più forti della Sambenedettese dire che non guardano la classifica, e perché devo farlo io? Dobbiamo rimanere con i piedi per terra. La squadra deve rimanere umile e concentrata, lottare sempre su ogni pallone».

Domenico del Zompo

Condividi questo post: