Moriero guarda già avanti: «Continuiamo a crescere. Con me gioca solo chi si impegna»


L’allenatore della Samb dopo l’esordio vincente in Tim Cup contro la Lucchese: «Volevamo vincere, ma sapevamo che avremmo potuto soffrire. Di Massimo? Deve crescere»…

Francesco Moriero (Allenatore Samb): «Non potevo pretendere il massimo da tutti, ma la prestazione c’è stata e per ora mi accontento. In questo momento la squadra ha un massimo di cinquanta minuti sulle gambe. Volevamo vincere ma sapevamo che avremmo potuto soffrire. Ora c’è una partita importante e dobbiamo continuare a crescere. Siamo andati in difficoltà dopo il 2 a 0 e questo non deve succedere. Nelle scelte che faccio durante la settimana non transigo, i ragazzi lo sanno: solo chi si impegna gioca. Stasera non potevo pretendere che attaccassero per novanta minuti. Sono contento dei miei giocatori, che mi hanno dato segnali importante. Questa squadra può giocare con due o tre moduli perché su questo stiamo lavorando molto durante la preparazione: valuteremo avversario per avversario qual è la scelta migliore. Il cuore è fondamentale in campo e oggi abbiamo giocato contro una squadra che ha saputo metterci in difficoltà, non ci sono state grandi differenze. Di Massimo? È un giocatore che deve ancora crescere, da lui mi aspetto tantissimo e pretendo il massimo, come per tutti gli altri».

Domenico del Zompo

QUI LA CRONACA DI SAMB-LUCCHESE

QUI LE PAROLE DI FRANCO FEDELI

Condividi questo post: