Montero: «Porte chiuse scelta obbligata ma senza i tifosi non è lo stesso»



«Finalmente tra qualche giorno si rinizia col campionato e speriamo che possa anche riprendere la vita quotidiana di tutti, a livello anche lavorativo». Paolo Montero ha parlato così nel corso dell’intervista rilasciata giovedì all’ufficio stampa della Samb per fare il punto sull’emergenza Coronavirus e su come la squadra rossoblù stia lavorando in questi giorni. Il prossimo impegno sarà quello di martedì pomeriggio a Piacenza, gara che si disputerà a porte chiuse come tutte le altre manifestazioni sportive sul territorio nazionale fino al prossimo 3 aprile. «La scelta delle porte chiuse penso che sia stata obbligata per finire il campionato nei tempi previsti – ha detto Montero -. Dispiace molto per i tifosi, perché senza di loro non è lo stesso soprattutto senza una tifoseria numerosa e passionale come la nostra. Però come allenatore voglio giocare».


Commenti
Condividi questo post: