Montero: «Gli avversari vogliono innervosirci? Ruben e Maxi hanno esperienza per capire»



MONTERO: «ENTRIAMO IN UN PERIODO FONDAMENTALE»

Presentando la sfida che domani pomeriggio (domenica 25 ottobre, ndr) vedrà la sua Samb affrontare il Modena, Paolo Montero è tornato anche sul pareggio ottenuto nell’ultimo turno con l’Imolese. «Abbiamo incontro qualche difficoltà nel primo tempo, dobbiamo coprire meglio l’ampiezza – ha detto l’allenatore rossoblù in conferenza stampa -. A livello offensivo i movimenti ci sono stati, ma siamo stati troppo frenetici». Oltre ad un terreno di gioco in non perfette condizioni la Samb ha accusato anche il fatto che la contesa sia stata piuttosto nervosa, soprattutto nella prima frazione di gioco. Situazione a cui forse si dovranno abituare Maxi Lopez e compagni visto che in molte circostanze si troveranno ad affrontare squadre con un tasso tecnico inferiore. «È vero che alcuni avversari potrebbero provare ad innervosirci, ma i ragazzi lo sanno: si tratta di situazioni di gioco – ha detto Montero -. Ruben (Botta, ndr) e Maxi hanno esperienza per capirlo. Anche l’arbitro, però, deve capire certe situazioni e intervenire quando ce n’è bisogno perché in campo si parla tanto ma le decisioni vengono prese da lui e quindi è lui che decide come possono comportarsi i giocatori e cosa è consentito o no». La testa della Samb, comunque, ora è tutta rivolta all’impegno col Modena. «Abbiamo lavorato sulla fase difensiva per muoverci più veloci – le parole del tecnico uruguaiano -. Il Modena è capace di sviluppare un gioco molto verticale, perciò dovremo stare attenti a questo: ha giocatori importanti per la categoria come Sodinha che può muoversi con grande libertà e far male da qualsiasi posizione».


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Condividi questo post: