Modena verso l’esclusione, Capuano: «Siamo tutti disperati»


La radiazione del Modena sembra ormai inevitabile ed è questione di tempo. Nessun miracolo può salvare i canarini e in città si inizia già a recitare il De Profundis. Capuano, il tecnico, ci aveva creduto fino alla fine dopo aver salutato Caliendo ed aver incontrato Taddeo, accolto con tiepido ottimismo visto l’entusiasmo. Questo, l'allenatore, ha riferito a TuttoMercatoWeb: «Viviamo un momento che non avrei mai pensato di passare. Domenica farò le convocazioni e mi presenterò allo stadio e spero che sia un esempio per far capire che certe situazioni non devono accadere. Otto anni fa a Potenza fummo estromessi, poi riammessi e alla fine ci salvammo, ma questa volta sarà diverso. Siamo tutti, dai giocatori ai membri dello staff fino agli impiegati disperati e il mio pensiero va a tutti loro, a chi ha famiglia e ora non sa cosa fare. Sono cinque mesi che non prendiamo stipendio e ho il terrore che fra qualche giorno mi ritroverò a casa». I giocatori, nel frattempo, hanno incontrato una delegazione di tifosi canarini che ha espresso loro solidarietà vista la difficile situazione. Altre parole pesanti sono quelle di Gravina che ha spiegato che i calciatori saranno svincolati da inizio novembre e che per evitare situazioni simili in futuro si agirà con determinazione.

IL GIRONE B – Come muterà il girone B? Il turno di riposo, ora previsto per una sola squadra, sarà imposto a due club. Un precedente unico. Si passerà quindi da un formato a 19 squadre a quello di 18. Con l’esclusione dei gialloblù, a tutte coloro che hanno già affrontato e battuto il Modena, verranno detratti tre punti.

Redazione

Condividi questo post: