Miracoli non si preoccupa: «Le critiche del presidente? Mi portano fortuna»


La crescita, per Luca Miracoli, passa anche da alcuni dettagli. Uno su tutti l’impegno e, cosa che non guasta mai, la voglia di fare gol. Sette ne ha messi a segno fino ad ora passando anche attraverso un momento difficile a seguito dell’infortunio patito contro il Fano al Riviera delle Palme:

«Le critiche del presidente mi portano fortuna, ogni volta che lo fa segno. Non venivo, contro il Pordenone, da un periodo positivo dal punto di vista fisico: tornavo da un lungo infortunio e avevo ancora bisogno di tempo per recuperare la miglior forma fisica. Non avevo fatto una grande partita. È importante comunque per crescere e voglio approfittare per trarre il meglio da questi errori. Ho vissuto tranquillamente quella settimana preparandomi poi per la sfida contro l’Albinoleffe. Il calcio è così e si passa dall’essere scarsi ad essere bravissimi. Io posso parlare solo in campo e fortunatamente sabato è andata bene e ho fatto gol regalando la vittoria alla mia squadra. A parte i miei gol quello che conta è dare continuità ai risultati e fare bene per i miei compagni».

Condividi questo post: