Matelica allergico alle romagnole, ne approfitta il San Nicolò. Risale la Fermana


Il punto sull’ultima giornata del girone F: i biancorossi di Mecomonaco vengono rimontati dalla Sammaurese, al San Nicolò basta il gol di Chiacchiarelli per essere in testa da solo…

Pineto – Recanatese 0-0
Chi è sceso in campo aveva in testa il solo pensiero di vincere e tanta paura di perdere. Come in questi casi è norma, la paura ha la meglio. Poca battaglia e poche giocate tra due squadre che si sono affrontate in maniera molto contratta. Poche occasioni con i giallorossi vicini al vantaggio a fine primo tempo.

Romagna Centro – Vis Pesaro 0-3
Partono bene i padroni di casa che pressano in maniera asfissiante la Vis. Gli ospiti soffrono molto nelle prime battute della gara, ma riemergono quando le geometrie iniziano a farsi più precise. La prima frazione va in ghiaccio sul pari, ma nella ripresa esce fuori lo strapotere vissino concretizzato dai gol di Ridolfi al 61’. Bis regalato dal bolide di Costantino (83’), stavolta Ridolfi ha vestito i panni di assist-man. Chiusura con perla di Comi allo scadere.

Campobasso – Olympia Agnonese 1-1
Il derby del Molise riserva emozioni  con le squadre in campo che si spartiscono un tempo a testa. Prima frazione di stampo rossoblù: i lupi riescono a bruciare con semplicità le ripartenze avversarie per sbloccare con Gulin al 38’. Nella ripresa i granata fanno la voce grossa e trovano il gol del pari con Guerra al 72’.

Vastese – Civitanovese 1-0
Il cuore della Civitanovese non basta per regolare i conti contro una cinica Vastese. Formazioni fortemente rimaneggiate, quelle che scendono in campo, e spettacolo che stenta a decollare. Botta e risposta intorno al 20’ quando la prima occasione parte dai piedi di Allocca (V), gli risponde Rapagnani dall’altra parte. Nella ripresa la Vastese accelera la costruzione del gioco e al quarto d’ora trova il vantaggio grazie alla rete di Cosenza.

San Nicolò – San Marino 1-0
Gli uomini di Epifani consolidano il primo posto in classifica liquidando un ostico Titano al Bonolis di Teramo. Al 9’ minuto i padroni di casa sono bravi a costruire un contropiede rapido sugli sviluppi di un corner ospite, in fase di finalizzazione è Chiacchiarelli a depositare in rete. Alla mezz’ora ospiti pericolosi con Buonocunto che colpisce in pieno la traversa, ma gli abruzzesi rispondono con il solito Chiacchiarelli, che spedisce contro il legno pareggiando il conto. Nella ripresa lo scontro si vivacizza e non mancheranno occasioni da una parte e dall’altra, ma il risultato acquisito nel primo tempo sarà quello che fa sorridere i padroni di casa.

Castelfidardo – Chieti 5-0
Continua la pantomima teatina. La squadra ormai è allo sbando e anche in città si respira aria pesantissa: sono state, infatti, recapitate a presidente e tecnico delle buste intimidatorie contenenti alcuni proiettili, la Digos sta indagando tra la frangia più estrema del tifo. Nel frattempo si attende che il tribunale di Chieti si dichiari in merito al fallimento del club. Passiamo al campo: al 26’ rigore per i padroni di casa che trasforma Maisto, autore anche del raddoppio al 44’. La situazione è tragica e Mariani da spazio al portiere classe 2000 Saydawi che al 51’ abbatte in area Albanesi, rigore stavolta trasformato da Soragna che ricambia il favore al 62’ crossando bene per Albanesi che firma il poker. Doppietta di Soragna per il 5 a 0.

Alfonsine – Fermana 0-1
Bella e convincente vittoria, seppur non rotonda, da parte della Fermana che si porta al secondo posto in graduatoria. Nel gelo del comunale di Alfonsine la Fermana mette in campo maggior convinzione rispetto all’avversario. Il gol di D’Angelo arriva al 40’ su calcio di punizione con il pallone che rimpalla tra una selva di gambe e finisce in porta. Spazio anche per tre gol annullati e l’espulsione di Cremona a fine partita.

Jesina – Monticelli 0-0
Qualche tentativo, la Jesina, l’ha fatto, ma davanti al pubblico amico non è riuscita ad andare oltre lo 0 a 0 contro un Monticelli dalla retroguardia sempre più impenetrabile. Gli ascolani raccolgono il decimo pari nelle sedici gare giocate fino ad oggi.

Sammaurese – Matelica 2-1
I padroni di casa hanno avuto il grande merito di non aver mai mollato e così, al termine dei novanta minuti di gioco, possono festeggiare tre, meritati, punti. Prima frazione molto tesa con le squadre guardinghe e chiuse. Secondo tempo più vivo e vantaggio biancorosso, firma Esposito: al 62’ è 1 a 0. La Sammaurese reagisce immediatamente ed Errico (65’) prima e Paganelli (68’) poi ribaltano la situazione.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: