Magi non cambia: «Con la Giana ancora 3-5-2, riusciamo ad avere più copertura»


La Samb deve continuare a crescere per trovare la quadratura del cerchio. La squadra, dal pre-campionato ad oggi, ha vissuto diverse “rivoluzioni” tattiche partendo dal 4-3-3 e arrivando all’attuale 3-5-2, modulo che garantisce miglior copertura. Beppe Magi, quindi, non vuole cambiare e spiega.


«Manterremo lo stesso modulo perché con gare così ravvicinate è impossibile prepararsi al meglio. Stiamo lavorando anche su diverse soluzioni. l’impronta di questa squadra è il 3-5-2 e con questo modulo abbiamo anche dei cambi forti. Stiamo lavorando sul 3-4-3, ma non è detto che possa essere già pronto. In un momento di difficoltà in cui la squadra non riesce ad esprimersi per quelle che sono le proprie possibilità ci sono tanti fattori che incidono. È da prendere in considerazione un po’ tutto. Io ho il peso della squadra, fisico, atletico e psicologico, e cerco di trovare la soluzione migliore seguendo queste indicazioni. Abbiamo fatto 5 gare ufficiali e con la difesa a 4 abbiamo giocato solo il primo tempo contro il Renate. Abbiamo fatto un precampionato, e parlo delle varie amichevoli, giocando con la difesa a 4 e la squadra ha fatto particolarmente fatica perché non siamo stati mai padroni assoluti del campo con un gioco fluido. Quelle indicazioni mi hanno portato a prendere questa decisione. Dal mio punto di vista questa squadra tiene meglio il campo con una difesa a 3, poi qualcosa abbiamo pagato dal mercato estivo perché se l’idea era di attaccanti forti nell’ampiezza sono arrivati calciatori con quelle caratteristiche lì. Ma non vedo molte differenze, parlo di Calderini e Russotto, in un attacco a tre o col 3-5-2».


Condividi questo post: