Le diffide modificheranno la Samb di Palladini? Davanti potrebbe tornare Sorrentino


Sono ben quattro i calciatori rossoblù a rischio squalifica. Dopo due partite consecutive in panchina il numero nove potrebbe tornare in campo dal primo minuto al posto di Fioretti…

SPONDA ANCONA – Tutti a disposizione di mister Brini che ha l’imbarazzo della scelta, complice anche l’oculata gestione di alcuni suoi gioielli che gli ha permesso di arrivare al derby con la Samb in condizioni ottimali. Dietro si dovrebbe andare verso la conferma della stabile coppia centrale composta da Moi e Ricci, alle loro spalle Scuffia. Sulle fasce punto interrogativo che dipende dai più in forma (probabilmente Barilaro e Forgacs) a disposizione e, soprattutto dalla disposizione, quella tattica, che la squadra dovrebbe prendere in campo. Si va verso la conferma del 4-3-3 speculare a quello della Samb, ma non possono essere escluse sorprese, specie se il tecnico vorrà sorprendere i rossoblù aggredendo il centrocampo.

CASA ROSSOBLÙ – Con quattro diffidati, mister Palladini, dovrà scegliere se schierare la miglior formazione possibile e rischiare di presentarsi a Pordenone con qualche falla o mettere freno a qualcuno tra Sabatino, Di Filippo, Di Pasquale e Lulli per evitare squalifiche. Si ferma N’Tow e prosegue la grana Ferrario, ancora lontano dal recupero.

PROBABILE FORMAZIONE – Samb (4-3-3): Aridità; Di Filippo, Radi, Mori, Pezzotti; Sabatino, Berardocco, Lulli; Mancuso, Sorrentino, Tortolano.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: